Dicembre 2022

PERSONE & PERSONAGGI

ZECCHINO D’ORO ”IL MONDO ALLA ROVESCIA” FINALISTA

RaiUno 22 23 24 dicembre

persone

Continua l’avventura di Maurizio Festuccia allo Zecchino d’Oro. L’autore reatino ed il suo amico e collaboratore storico, il compositore Francesco Stillitano di Catanzaro, sono stati invitati nel complesso di Bologna, giorni fa, per assistere, assieme a tutti gli altri autori delle canzoni finaliste di questa edizione 2022, alla presentazione ufficiale dei cartoni animati legati ad ogni canzone in gara.

“Quella dello scorso 20 Novembre all’Antoniano, è stata una domenica indimenticabile - racconta Maurizio - Abbiamo potuto visitare l’intero complesso bolognese dei Frati minori in cui insistono diversi reparti. Tra tutti, forse il più emozionante, è  l’aula magna del Piccolo Coro nella quale tutto sembra rimasto inalterato come un tempo: dal pianoforte a muro della compianta Mariele Ventre, che da qualche anno porta il suo nome, (oggi utilizzato dalla nuova direttrice Sabrina Simoni) ai vari manifesti, ai quadri sottovetro con vinili e cd, legati a quasi tutte le vecchie e più recenti edizioni dello Zecchino d’Oro. Disegni, poesie e dediche dei bambini appesi al muro ed una sorta di mini anfiteatro con banchi per i piccoli del coro occupati, per l’occasione, da musicisti, parolieri e disegnatori dei vari cartoni animati.”

La giornata è stata intensa e ricca di fascino; il produttore esecutivo dell’Antoniano, Fabrizio Palaferri ha accolto gli intervenuti con un lungo ed articolato discorso legato alla storia, alle vicende, e ad alcune regole del concorso canoro per bambini più blasonato d’Italia. Presente anche il nuovo direttore frate Giampaolo Cavalli, intervenuto per l’occasione a ricordare la missione dell’Antoniano, le iniziative artistiche ed umanitarie che si tengono puntualmente ogni anno, a prescindere dallo Zecchino, a spiegare la nascita dell’istituto, del concorso, e le finalità istituzionali dell’operato dell’Istituto.

Ora  tutti i cartoni animati legati alle canzoni di questa edizione, sono pubblicati, per cui visibili a chiunque, su RaiPlay e YouTube (QUI Il mondo alla rovescia).

Dopo un piccolo viaggio all’interno delle varie sale dell’Antoniano, passando per il mitico studio televisivo nel quale andranno in onda in tv su RaiUno il 22, 23, e 24 dicembre prossimi, le 3 serate conclusive di questa lunga avventura, si è giunti nell’ampia stanza-cinema in cui sono stati proiettati i 14 cartoni presentati, uno ad uno, dai vari autori e dai rispettivi cartoonist che li hanno ideati e realizzati, ognuno contraddistinto dal rispettivo stile artistico. Ottimi elaborati, emozionanti storie ricreate sulla falsariga dei testi, simpatiche trovate.

“E’ stato veramente un bel momento. - spiega Festuccia - Mai avrei immaginato che una mia canzone, un giorno, sarebbe stata rappresentata al pubblico sotto forma di cartone animato. Vivere quel momento, è stato un tuffo indietro nel passato. Noi, bambini di cinquant’anni fa, che non vedevamo l’ora di rimanere incollati al televisore per seguire lo “Zecchino d’Oro”, con Richetto, mago Zurlì e Topo Gigio, adesso eravamo lì, artefici e protagonisti in prima persona di un evento così fortemente legato alla nostra infanzia. Conoscere di persona, poi, tutti gli altri colleghi autori, potersi confrontare, discutere, commentare, sorridere con ognuno di loro è stato molto stimolante e costruttivo.”

La giornata si è conclusa con un ottimo pranzo nella Mensa dei Poveri dell’Antoniano dove s’è respirata un’aria antica e nuova allo stesso momento.

Scambi di numeri telefonici, abbracci ed ‘in bocca al lupo’ reciproci.

Ora non ci resta che attendere le tre serate conclusive per conoscere la sorte de IL MONDO ALLA ROVESCIA, il brano in gara di Festuccia/Stillitano che verrà interpretato dalla piccola Susanna Marchetti (qui la sua intervista) durante le serate conclusive a ridosso del prossimo Natale. Incrociamo le dita anche se, ci confida Maurizio: “... essere lì, tra gli autori di quelle 14 canzoni finaliste per me, per noi, è già un insperato ma effervescente e straordinario traguardo.”

condividi su: