Dicembre 2020

REGISTRO DI CLASSE

VADEMECUM DI SOPRAVVIVENZA PER PROFESSORI IN DAD

digitalizzazione

(di Sandra Zingaretti) - Tutto è nato in un anormale giorno di DAD (o DID, che fa più cool), quando nel bel mezzo di una video lezione su Kafka, i ragazzi hanno cominciato a gridare: "Prof, è mutata!!!", "È mutata Pressore'!!!", "Prof, attenzione è mutata!".

E mentre tu pensi di esserti appena trasformata nel bagarozzo delle Metaformosi di Kafka, i tuoi studenti vogliono solo dirti che hai il microfono silenziato.

Quindi non vi fate ingannare dai ritratti melensi o infervorati della didattica a distanza che ne fanno i suoi sostenitori palesi e nascosti. Nonostante frizzi, lazzi, ricchi premi e cotillon offerti dal digitale, la DAD è soprattutto questa: 

“Ragazzi buongiorno! Ci siete, ete, ete? Prof, rimbomba! Mi sentite, ite, ite? Male. Sì. Io sì. Prof, j'ho linkato il tema su Drive. Prof rimbomba! Mi vedete almeno? Come??? Prof, aspetti, non la sento! Prof, è buggata... Dai, è uguale. Ecco, vi vedo... Accendete tutti la telecamera per favore? Se chiama webcam Pressore'... Va bene, la webcam... Prof che ha detto?? Prof rimbomba ancora... Aspettate, metto gli auricolari. Ora? Mi sentite? Prof, può ripetere? Che? Sì, io la sento. Prof aspetti mi sloggo e mi riloggo. Ma chi è che ha parlato? Non ho capito. Ragazzi vi sento a scatti... No prof, è lei che è laggata. Ora mi sentite? Sì, prof adesso sì! Mi vedete? Prof, la vediamo crashata! Aoh, è rimasta freezata co' la bocca aperta! Ahahahahahahahah! Ragazzi guardate che vi sento!!! Prof un attimo, è appena e---en---r---ta--m---a, metto in standby. Non ho capito? Prof, no, è che è en---ta---m---a! Cheee? Prof, mi sente? Sì, ora sì! Dicevo ch---o--m---so in pausa perché era entrata mamma. Aaah ora ho capito! Va bene, dicevamo, le novelle... Ma sul libro prof? Io l'ho lasciato a scuola. Vi ho messo le dispense sul registro elettronico e su Classroom! Come? Ah ok. Dai, cominciamo... Però S. la smetti con quegli effetti??? Prof, ho solo morphato la faccia e lo sfondo, è più figo. Dai toglilo! Piuttosto, avete visto l'invito per i lavori di gruppo? Prof, io l'ho skippato! Oh, rega', ma invece a me qualcuno me sente? Oh?? Ohhh???Maccheccazzo, 'sto telefono me s'è mutato! Ehm, ragazzi, qualcuno gli scriva che invece lo sentiamo... No, va be', ahahahahah! Aspetti prof, ci penso io. Piuttosto ragazzi, com'è che manca R.? Eccomi prof! Però mi devo sloggare. Cioè ti disconnetti? Non abbiamo neanche iniziato! Prof, stamattina fa freddo! Scusa, ma dove sei? In giro per il paese. Ma come in giro? Vai a casa! Eh, dentro casa non prende. Non fa niente, vai a casa! Ma dove vai in giro? Prof', guardi che il paese è 'na piazzetta e du' strade intorno, non so' manco ducento metri de diametro! Va bene, dai vi ricordate il video che abbiamo commentato ieri? Prof, il link ha buggato... E il test sul video? Pressore', non se tappava! Allora prendete il libro... Io l'ho lasciato da nonna... Prof, scusi, ma è finita l'ora. 

Alla luce di quanto sopra, ho deciso di aiutare docenti e genitori con un piccolo vademecum di sopravvivenza in DID/DAD/DUDUDÚ/DADADÀ: 

"Pressore', sta laggata" = Professoressa volevo metterla a conoscenza del fatto che nel suo segnale c'è un notevole ritardo tra audio e video imputabile molto probabilmente a dei problemi nella connessione;

"Pressore', è mutata" = Professoressa faccia attenzione al microfono, lei sta parlando ma noi non la sentiamo perché al momento risulta silenziato;

"Pressore', m'hanno hackerato" = Professoressa, purtroppo un esperto in informatica si è servito delle proprie conoscenze tecniche per introdursi illecitamente nella rete protetta del mio computer procurandomi dei danni;

"Pressore', ho patchato" = Professoressa mi scusi, ma ho dovuto utilizzare una porzione di software per aggiornare e migliorare il programma, risolvendo anche la vulnerabilità di sicurezza e di altri bug generici; 

"Pressore', so' buggato" = Professoressa purtroppo il mio PC/tablet/smartphone, è vittima di un guasto che ha causato un malfunzionamento del programma di solito ascrivibile a errori di codice;

"Pressore', l'ho splittato" = Professoressa ho suddividiso in più parti il file che ci ha inviato;

"Pressore', ho crashato" = Professoressa, purtroppo ho avuto una terminazione improvvisa e inaspettata del programma in esecuzione e un arresto dell’intero computer;

"Pressore', mo' je lo linko" = Professoressa ho collegato immantinente un elaboratore centrale alle sue unità periferiche e due elaboratori fra di loro, al fine di unire una pagina web a un’altra e rimandarle l'elaborato;

"Pressore', ho loggato mo'..." = Professoressa mi premeva segnalarle il mio subitaneo accesso alla piattaforma autenticandomi nel servizio attraverso la maschera di log in per poter usufruire della sua lezione; 

"Pressore', m'ero sloggato" = Professoressa, mi scusi ma ho dovuto disconnettermi attuando la procedura di uscita dall’applicazione informatica e terminando così la sessione di lavoro aperta in precedenza con la procedura inversa a quando mi sono loggato;

"Pressore', me so' morphato" = Professoressa lei sa che sono un burlone, perciò sto eseguendo una trasformazione delle immagini nelle elaborazioni digitali, presentandomi sotto diverse forme e aspetti in differenti contesti;

"Pressore', ma io ho tappato!” = Professoressa, non capisco perché non veda la mia scelta sul test a risposta chiusa, io ho toccato brevemente lo schermo con un dito, esattamente come avrei fatto se avessi risposto al computer utilizzando il tocco del mouse;

"Pressore', sto a sbaffera'..." = Professoressa, sto usando una memoria di transito per compensare la differenza di velocità di trasmissione tra due componenti del computer in comunicazione tra di loro.

"Pressore', l'ho skippato" = Professoressa, sì, certo che ho visto l'invito a partecipare alla lezione, ma mi sono trovato in condizione di doverlo elegantemente declinare;

"Pressore', ho flaggato" = Professoressa ho contrassegnato la casella della verifica con un segno di spunta per produrre la mia scelta sul form assegnatomi;

"Pressore', è freezata" = Professoressa, purtroppo in questo momento la vediamo immobile come se si fosse improvvisamente congelata in un surgelatore;

"Pressore', pare Andreotti" = Professoressa, vorrei metterla al corrente del fatto che la sua immagine in questo momento è bloccata con un'espressione molto simile a quella dell'ex presidente Andreotti durante un ormai noto e increscioso episodio avvenuto in diretta TV.

...Continua. In loop...

 

condividi su: