Novembre 2021

TUTTI SUL BUS IN CERCA DI FANTASIA

artigianato

di M. Antonietta Dionisi - Sì, evviva, non pensavo che l’avremmo fatto: si riparte, dopo due anni, per la fiera “Abilmente” di Vicenza, e ciò accade perché siete state voi a chiedere di organizzare, non io a spronarvi; io avevo messo in programma di non andare, non per paura, bensì perché pensavo che non avrei raccolto adesioni. Che poca fiducia in chi non ha mai smesso di pasticciare, con aghi, forbici e pennelli, chi proprio con queste passioni ha trovato un motivo per distrarsi ed affrontare con più leggerezza questo difficile momento. E allora via: tutto più complicato, dalla prenotazione dell’albergo al pullman che deve avere capienza doppia rispetto a quante siamo, i biglietti già prenotati online e naturalmente un costo un po’ più alto per ovvi motivi. Così mi sento come un’alunna che aspetta la gita scolastica, che conta i giorni dalla partenza; ciò che sembrava divenuto routine, ha ora un sapore diverso, non importa cosa troverò, idee nuove o materiali nuovi, o vedrò ciò che già conosco che è rimasto nei magazzini ma che con fantasia le aziende cercano di smaltire. Importa che torniamo a stare insieme, a condividere spazi comuni, a socializzare e a confrontarci. E pazienza se dovremo fare attenzione alle distanze, se non saremo fianco a fianco sull’autobus, se saremo distanti a tavola, o avremo difficoltà a partecipare a qualche corso. Esibiremo il nostri greenpass, indosseremo le mascherine anche in camera e ci godremo una libertà ritrovata. Qualcuno direbbe “ma quale libertà? Io dico libertà, quella che non si misura con un “faccio come mi pare”, quella di cui avevamo smarrito il senso, quella in cui si rispettano gli altri e noi stessi. Intanto con questa nuova carica penso a che impronta potrò  dare al prossimo Natale, sarà una bella sfida cercare strade alternative e non cadere nello standard più visto e rivisto. Non so se riuscirò a rimanere fuori dagli schemi come mio solito, di sicuro ci proverò perché del Natale già si è visto tutto, attingerò anche io altrimenti rischio di rimanere tagliata fuori, ma cercherò di dare a tutti la possibilità di fare da sé. Torneremo ai corsi pomeridiani, saremo di meno come capienza ancora, vedrò se potrò  dedicare più giorni, quello che comunque mi ripropongo è di non dimenticare mai il momento storico che attraversiamo, perché ho la sensazione che già ci stiamo buttando tutto alle spalle con troppa leggerezza.

da Format ott-nov 2021

condividi su:
EPPUR SI REMA
artigianato
L'ALBERO DELLA VITA
artigianato
LA CASA DELLE DONNE
artigianato