Marzo 2021

REAL SEBASTIANI

SEBASTIANI CUORE E GRINTA, SBANCA PURE SALERNO

basket

La Sebastiani chiude la prima fase del campionato sbancando anche Salerno, battuto col punteggio di 79-84 al termine di una gara combattutissima e rimasta aperta fino alle battute finali. Top scorer Klaudio Ndoja, autore di 23 punti complessivi, seguito a ruota da Loschi (16) e Drigo (13). Un successo che consente alla formazione di coach Alex Righetti di chiudere a quota 26 punti, in attesa del primo impegno della Fase a Orologio in programma domenica 21 marzo alle 18 al PalaSojourner contro Taranto, anch’essa vittoriosa nell’ultimo turno e appaiata a quota 26 in classifica generale.

LA GARA

Primo quarto all’insegna dell’equilibrio con l’iniziale parziale di 5-0 per Salerno e la risposta della Sebastiani che in un amen opera il sorpasso con un 0-7 che fa decollare il match. Drigo fa 2/4 dall’arco e con 10 punti è il miglior realizzatore della frazione, mentre l’ottima difesa di Cardillo su Loschi costringe il numero 11 reatino a restare a secco. Si chiude sul 17-24 grazie alla tripla di Cena a fil di sirena (17-24).

Il copione resta lo stesso anche nei secondi 10′, con Salerno che alza il muro difensivo provando a limitare le azioni offensive della Sebastiani, riuscendo anche a rintuzzare lo svantaggio con i canestri di Mennella e Cardillo, ma Ndoja e compagni non sono da meno e rispondono colpo su colpo. A 2’30” dal riposo lungo arriva anche la prima tripla (più libero aggiuntivo) per Loschi, Salerno concede qualcosa in più del dovuto e si va negli spogliatoio sul 40-47.

Si torna in campo con Salerno che alza ulteriormente l’intensità della difesa e in 3′ costringe la Sebastiani a subire la tripla di Maggio e i canestri di Cardillo e Tortù che fanno un parziale di 7-0 per i blaugrana e parità nel punteggio (47-47). Ad interrompere la striscia di Salerno ci pensa Paci con un canestro che potrebbe tramutarsi in gioco da tre punti col libero aggiuntivo, che il numero 15 reatino però sbaglia (47-49). Salerno dalla parte opposta fa altrettanto e in pochi secondi si riporta addirittura avanti (52-49) con cinque punti consecutivi di Rezzano. Tortù in penetrazione allunga (54-49). Ma la Sebastiani è dura a mollare e dopo i due liberi di Cena, affida a Ndoja la palla del pareggio, con una tripla da applausi (54-54). Loschi infallibile dalla lunetta, fa 2/2 e segna il nuovo +2, poi splendida la giocata di Traini che strappa gli applausi di Salerno (56-58). Loschi va in panca con 4 falli, Ndoja continua a sparare triple e Traini a rifinire il punteggio (57-63). Nel finale Traini da tre e Tortù da sotto chiudono il terzo quarto sul 61-66.

Ultimo quarto con tanta difesa e altrettanti errori da ambo le parti, con Salerno che accorcia il gap grazie a un libero di Maggio e un canestro di De Fabritis (64-66) e la Sebastiani che dopo l’appoggio di Di Pizzo, resta a secco per 5′. Valentini realizza i punti del 67-68, ma la tripla di Loschi e il tap-in di Ndoja riportano i reatini a +6 (67-73). Salerno si aggrappa alle conclusioni dalla lunga distanza di De Fabritis che in un amen ne mette due consecutive e riapre la sfida (73-73). Loschi da una parte e (ancora) De Fabritis dall’altra, infiammano il parquet con un’altra bomba per parte (76-76) a 1’20” dalla sirena. Ndoja è freddo a sufficienza per tirare fuori dal cilindro l’ennesima tripla di giornata (la quarta) a 45″ dalla fine e riportare la Sebastiani avanti di tre. Dalla parte opposta De Fabritis non si ripete e successivamente subisce fallo su Loschi: dalla lunetta il numero 11 fa 2/2 (76-81). Rezzano a 20″ centra il bersaglio grosso rendendo incandescenti i secondi finali (79-81). Antisportivo a Cardillo che Drigo capitalizza chiudendo sul 79-84.

BORDOCAMPO

“E’ stata una partita fisica, molto tosta, ma sapevamo che venire qui non sarebbe facile perché Salerno è una grandissima squadra avendo tanti giocatori di talento e quindi sapevamo che sarebbe stata una domenica impegnativa. Sono soddisfattissimo per come i ragazzi hanno lottato dall’inizio alla fine e questo ci fa grande onore per come abbiamo concluso questa prima fase. Abbiamo un gruppo molto forte che ha dimostrato ancora una volta di non mollare mai. Finisce una prima parte che ci ha visti protagonisti, adesso tra due settimane inizia la seconda fase, decisiva per il piazzamento playoff e credo sia doveroso tracciare un piccolo bilancio e ringraziare innanzitutto il mio staff, da Titto Carone a Luca Verdecchia e Mauro Angelucci, ma anche lo staff medico, la proprietà e tutti coloro che lavorano in società perché ognuno di loro lavorano per farci stare tranquilli e non farci mancare mai nulla. Da domani iniziamo a mettere nel mirino i prossimi impegni”. Queste le dichiarazioni post gara di coach Alex Righetti

Il tabellino:

VIRTUS ARECHI SALERNO-REAL SEBASTIANI RIETI 79-84 (parziali: 17,24; 23-23; 21-19; 18-18)

VIRTUS ARECHI SALERNO: Maggio 10, De Fabritis 19, Cardillo 9, Tortù 14, Rezzano 9, Gallo 2, Beatrice, Mennella 5, Rossi 2, Valentini 9, Di Donato n.e., D’Amico n.e.. All.: Parrillo.

REAL SEBASTIANI RIETI: Traini 9, Paci 4, Drigo 13, Ndoja 23, Loschi 16, Basile, Provenzani 8, Di Pizzo 6, Cena 5, Di Battista n.e. All.: Righetti.

ARBITRI: Lillo di Brindisi e Nonna di Casamassima (BA).

07_03_21

condividi su: