Gennaio 2022

REGISTRO DI CLASSE

SCUOLE, I DIRIGENTI INCONTRANO IL SINDACO

politica, prevenzione, sicurezza

Le lezioni devono ripartire in presenza. Su questo insiste il ministro dell'Istruzione Patrizio Bianchi "Nessun governo nazionale dei grandi Paesi europei, come Francia o Spagna ha chiuso le scuole", che "devono essere le ultime a chiudere". Non la pensa così l'intero mondo scolastico, con dirigenti a cui continuano a giungere ordinanze a poche ore dalla ripresa scolastica, costringendoli ad affrontare nodi cruciali per la sicurezza, come la necessità - in caso di un solo positivo in classe - di consumare il pasto ad una distanza interpersonale di almeno due metri. Anche l'ordine nazionale dei medici ed i sindacati chiedono un rinvio della didattica in presenza, sottolineando le difficoltà dovute all'uso dei mezzi pubblici e alle tante assenze del personale scolastico, oltre alla vulnerabilità della fasce più giovani e non vaccinate degli studenti che comporterà nuovi positivi e numerose quarantene. A proposito di contagi, nella nuova nota inviata dal Ministero, si parla dell'applicazione delle nuove misure per la gestione di casi di positività. Alle medie e alle superiori con due positivi in classe, andrà in Dad solo chi non dimostrerà di essere vaccinato: coloro che avranno concluso il ciclo vaccinale primario o saranno guariti da meno di 120 giorni o avranno fatto la dose di richiamo, potranno frequentare in presenza in regime di auto sorveglianza. In questo caso specifico le scuole potranno prendere visione della situazione vaccinale degli studenti senza che ciò comporti una violazione della privacy. Inoltre, spiega la nota, gli studenti in regime di auto sorveglianza potranno accedere a tamponi gratuiti presso farmacie  e strutture convenzionate. 

Intanto nella giornata odierna anche i nostri dirigenti scolastici si incontreranno in videoconferenza con il sindaco Cicchetti per riportare le situazioni e le criticità dei diversi istituti, mentre si procede al conteggio degli studenti attualmente in quarantena.

09_01_22

condividi su: