Settembre 2021

LIBRI

SAGGIO DELL'AVVOCATO LUDOVICI: UN ALGORITMO PER LA CORRETTA INTERPRETAZIONE DEL CONTRATTO

giustizia

Nel mese di luglio di quest'anno la rivista giuridica "La Nuova Procedura Civile" ha ospitato un saggio dell'Avvocato e Dottore di Ricerca reatino Gianluca Ludovici intitolato "Un modello matematico per l'esegesi del contratto", in cui si teorizza l'applicazione del linguaggio matematico alle norme di diritto che prevedonono i criteri di interpretazione del contratto. Una tesi elaborata sulla scia della teoria proposta in Italia dal Prof. Avv. Luigi Viola e che per prima ha dato una risposta positiva alla questione della possibilità di applicare la matematica al mondo della Legge, per garantire oggettività e certezza al senso che hanno le norme di Diritto. "Traducendo i criteri legali (il criterio letterale, il criterio della comune intenzione delle parti, il criterio della buona fede, etc.) che chiariscono come comprendere le clausole di un contratto in espressioni letterali da porsi in connessione algebrica tra loro ed unendo queste ultime in una connessione matematica rispettosa della gerarchia dei canoni esegetici stabilita dal codice civile" - spiega Gianluca Ludovici - "si ottiene un'equazione ovvero un algoritmo sempre valido per giungere ad un risultato certo ossia al risultato della certa comprensione del contenuto di una data clausola negoziale". Il saggio dell'Avvocato reatino si pone nell'ambito della cosiddetta "giustizia predittiva" ossia un movimento giuridico che attraverso l'applicazione di criteri logico-matematici alla legge, si pone l'obiettivo di conferire maggiore oggettività al Diritto, con possibilità di previsione degli esiti di un giudizio previa previsione della corretta interpretazione delle disposizioni normative che saranno applicate in quel procedimento. La pubblicazione dell'Avvocato e Dottore di ricerca reatino si pone, quindi, sulla strada della predittività del Diritto, concentrandosi sulla interpretazione dei contratti, interessando particolarmente gli operatori economici, con risvolti soprattutto in ordine alla deflazione del contenzioso in materia civile e commerciale ed alla riduzione dei tempi del giudizio.

condividi su: