Giugno 2021

EVENTI E MANIFESTAZIONI

RSF SECONDA GIORNATA: MUSICA E SPORT, DUE FORTI ATTRATTORI CULTURALI CAPACI DI UNIRE ED ISPIRARE

Con la Rapsodia in Blu di Gershwin magistralmente eseguita dagli ABBRASSH sotto la direzione del M° Lorenzio Porzio  e la preziosa partecipazione della talentuosa pianista Cristiana Pegoraro si è aperta la seconda giornata del Festival in cui si respirava aria di ripartenza dopo le restrizioni per la pandemia.

I musicisti infatti con la performance al Teatro Vespasiano hanno iniziato il proprio tour.

Dal potere della musica al potere dello sport, entrambi mezzi privilegiati per unire le persone e dare emozioni, una platea di tifosi di ogni età ha accolto il ciclista italiano con il maggior numero di successi, Francesco Moser terzo assoluto nel mondo.

L’ultima volta che hai preso la bici? - Ieri!- risponde Moser alla domanda di Meloccaro – tra le mie vigne utilizzo quella elettrica”

Una storia d’amore e di grande sacrificio quella di Moser che in perfetta forma ha con humor e la proverbiale veracità,  emozionato i presenti compreso il Consigliere regionale Fabio Refrigeri che nel consegnare il PREMIO RSF, ha raccontato la sua infanzia trascorsa a tifare proprio Moser, il cui nome aveva messo alla sua biglia.

Ancora storie di sacrificio e passione con le imprese della runner Ivana di Martino, che nel 2020 è stata inserita dal Corriere della Sera tra le 110 donne dalla vita straordinaria. “Corro dall’età di 11 anni e adesso con la mia corsa vorrei sempre dare un messaggio”. La di Martino correndo,  ha sostenuto molte cause anche quella ambientale, prima dello stop per la pandemia aveva vissuto un’altra impresa che ha unito empowerment femminile, benessere e impegno sociale: la Run Everesting per sostenere la Fondazione Umberto Veronesi.

Un’altra donna straordinaria al Festival, Alessia Zecchini,  apneista italiana,  pluriprimatista mondiale in sei discipline dell'immersione in apnea, nel 2019 diventa la prima donna ad aver toccato la profondità di -100 m esclusivamente con l'utilizzo delle braccia (freeimmersion). “Delle maschere a pieno viso che ne pensi?  - chiede Meloccaro – Non le consiglio, dobbiamo utilizzare ogni parte del nostro corpo – risponde la “ regina degli abissi” che racconta di aver fatto le sue prime gare nella piscina provinciale proprio di Rieti.

Dallo sport reale a quello virtuale con il campione del competitive Italiano di Call of duty, attesissimo dai giovani della città. All’anagrafe Marco Filograsso – Ormai solo i miei genitori mi chiamano così – infatti tutto il mondo lo conosce come Savyultras90.

Condivido la mia passione per i videogiochi e intrattengo le persone (migliaia) -  il gamer professionista spiega così il suo lavoro che è stato trattenuto per gli autografi nel foyer insieme agli altri personaggi.

La seconda giornata si chiude con l’artista BUGO che presa una chitarra prestatagli da un fan, ha intonato le sue canzoni più famose. A premiarlo l’assessore alla Cultura del comune di Rieti, Gianfranco Formichetti che ha condiviso con il cantautore milanese, la passione per i Beatles e per la Juventus. L’amministratore  reatino ha poi invitato Bugo ad esibirsi di nuovo al Teatro Vespasiano da cui il musicista ha lanciato la sua tournée.

Il Festival si prepara alla terza giornata dedicata allo SKIROLL.

Nel fine settimana infatti del 12 e 13 giugno per lo sport in pista, grazie al rinnovato sodalizio con la FISI, si svolgeranno le gare di SKIROLL a Rieti ed Amatrice, valide per il Campionato Italiano al piano e il Circuito di Coppa Italia.   

Il 12 giugno dopo le gare sul circuito stradale di Amatrice, nel pomeriggio si torna sul palco del Teatro Vespasiano alla presenza dei vertici della FISI per la presentazione della candidatura per la “Coppa del Mondo 2022” alla presenza del Presidente della Sottocommissione FIS per lo Skiroll Martins Niklass. Parteciperanno i Campioni del mondo di Skiroll.  Torna un amico del RSF, il pluricampione Giorgio Rocca. Partecipa Stefano Pecci per la presentazione della K42 il circuito internazionale di maratone off-road.

condividi su: