Maggio 2024

RISSA SFIORATA ALLA MANIFESTAZIONE DI AREA SU DEGRADO E SICUREZZA

cronaca

Rissa sfiorata durante la manifestazione 'Basta Riprendiamoci Rieti' organizzata dall’associazione culturale Area Rieti questo pomeriggio a Largo Alfani nata per "denunciare il degrado sociale che avanza nella nostra piccola realtà urbana, lo spaccio a cielo aperto, i continui atti di microcriminalità, il vandalismo di bande di giovani, per lo più immigrati, che proprio nel parcheggio dietro il Comune, in pieno centro storico, vede il fulcro principale". Manifestazione prevista inizialmente per venerdì 17 maggio e non autorizzata dagli uffici comunali che avevano invitato gli organizzatori a spostarsi a Piazza Vittorio Emanuele. Decisione inizialmente accolta sebbene con disappunto, fino a giungere al ripensamento dovuto agli ultimi fatti di cronaca "In poche ore l’aggressione ad una studentessa universitaria a piazza Oberdan, una rissa tra immigrati sempre in centro storico, il tutto con una magistratura che continua a vanificare il lavoro delle forze dell’ordine, liberando in tempo reale gli autori di questi gesti - si leggeva nel comunicato di Area - Non accettiamo tutto questo, per cui sabato  saremo a largo Alfani, senza musica, senza amplificazione, ma per manifestare la nostra rabbia e chiedere alle istituzioni di intervenire rapidamente ed in modo chiaro".  E così è stato con l'adesione di circa un centinaio di persone che hanno risposto all'appello. Ma al termine del discorso di Chicco Costini, un gruppo di giovani extracomunitari si è unito, di spalle, all’applauso del pubblico, schernendolo, lasciando il luogo della manifestazione solo dopo ripetuti inviti  per poi farvi ritorno poco dopo. Gli agenti di polizia – unitamente a uomini della Digos ed in seguito anche a Carabinieri - hanno dovuto faticare non poco per evitare che le due fazioni venissero alle mani  o che qualcosa di più grave accadesse. Nonostante l’inferiorità numerica, infatti, i giovani ragazzi stranieri non intendendo lasciare la piazza hanno anche pericolosamente percorso tratti del muretto prospiciente via Potenziani, rischiando in un eventuale scontro di perdere facilmente l’equilibrio, momenti concitati vissuti con forte preoccupazione da parte di alcuni dei presenti.

In conclusione Costini ed altri manifestanti hanno raggiunto Piazza Oberdan dove hanno incontrato alcune studentesse universitarie iraniane a cui hanno espresso solidarietà.

18_05_24

ph M. D'Alessandro

ph M. D'Alessandro

condividi su: