Giugno 2022

EVENTI E MANIFESTAZIONI

ARCHIVIATO IL ‘RIETI SPORT FESTIVAL’. GRAN FINALE TUTTI IN CAMPO PER L’UNICEF

eventi, sport

La festa dello sport del centro Italia si è chiusa domenica 13 giugno  con il Torneo di Padel a favore dell’Unicef Italia, in particolare per il progetto Diritti a Canestro in collaborazione con la società del basket di Frascati. A Rieti sui campi di Padel dell’Asso Sporting Club, il testimonial dell’Unicef Stefano Bonut, azzurro di basket : “E’ una grande responsabilità vestire la maglia della Nazionale ma anche vestire la maglia dell’Unicef, sono felice che lo sport che ha reso felice me, possa diventare uno strumento per migliorare la vita di tanti ragazzi svantaggiati”.
Il cestista è stato premiato dal Comandante dei Vigilie del Fuoco di Rieti, Paolo Mariantoni: i Vigili del Fuoco sono ambasciatori UNICEF.
A Rieti,  dall’inizio del Festival presenti anche il Direttore dell’Unicef, Paolo Rozera e la delegata allo sport Chiara Ricci, che riceveranno i contributi delle lezioni di Padel tenute durante il festival dai Maestri spagnoli, arrivati appositamente da Madrid per il progetto sportivo RSF e il ricavato del Torneo di Padel solidale.

Tra una volèe, una bandeja, un dritto e rovescio, gli amici del mondo dello spettacolo e dello sport si sono dati amichevolmente battaglia per il Torneo di chiusura del Festival, sotto il sole del capoluogo sabino davanti ad un pubblico divertito.
Stabilite le 8 coppie in campo, tra musica, frutta, succhi e risate si è concluso il Torneo con la vittoria della coppia  Paolo Di Canio- Munzi.
In campo tra gli altri anche gli ex calciatori, Andrea Silenzi e Sandro Cesaretti, il giornalista Andrea Scanzi, i musicisti Max Gazzè, Davide Rossi e Pierdavide Carone, quest’ultimi legati da Lucio Dalla, Rossi ha duettato con lui in Ti  Lascio una Canzone, Carone è stato diretto da  Dalla al Festival di Sanremo.
Ed è stato proprio il  cantautore romano, Premio della Critica al Talent di Amici, ad accompagnare con la sua chitarra il pubblico del Festival nella giornata di chiusura (visibile sul nostro gruppo Facebook Format online)  Non poteva mancare un omaggio a Lucio Battisti originario di Poggio Bustone e Lucio Dalla. Sul palco urbano del Festival è seguita la premiazione di tutti i giocatori di Padel e del drem team di Padel ospite al RSF: ad iniziare dal grande allenatore WORDL PADEL TOUR, Ivan Garcia, Silvia Pozzi maestra nazionale FIT, International padel coach, allenatrice Andrea Avendanio e i due prodigi Jmena VelasCo 17 anni giocatrice WPT, 50° al mondo e HUGO Garcia, di soli 8 anni che ha lasciato tutti a bocca aperta per il talento.
A premiare tutti i giocatori che si sono messi a disposizione della causa UNICEF, dimostrando una sensibilità non comune, l’Assessore regionale Claudio di Berardino e  in campo come giocatore anche il Consigliere regionale Fabio Refrigeri, essendo la Regione Lazio  tra gli sponsor istituzionali dell’evento. La speciale squadra di Padel del Festival ha lasciato la firma sul leggendario tabellone del RSF.

L’INTERVISTA NEL SALOTTO SPORTIVO
A chiusura della bellissima giornata di sport e solidarietà, l’intervista al giornalista Andrea Scanzi a cui è stato consegnato anche il PREMIO RSF che  ha ammesso: “Ad Arezzo pensavo di essere bravino, ma qui ho visto giocatori veramente bravi, devo allenarmi di più”. Lo scrittore e saggista nonché influencer politico aretino sul palco del salotto sportivo condotto dal giornalista Stefano Meloccaro, ha raccontato le sue passioni: musica, sport e teatro anche se poi è soprattutto noto per la politica e seguitissimo sui social che lui stesso non ama molto: “I social sono uno strumento-male necessario per esprimere ciò che penso, posso essere definito antipatico, stupido, ma sicuramente sono libero. Non immagino nulla per il futuro, già sono felice per quello che ho raggiunto, vorrei solo concentrarmi sulle mie passioni musica e sport, teatro e meno sulla politica.”

EVENTI DIFFUSI
Intanto dagli altri campi diffusi nella città sono arrivate notizie molto positive, in centinaia ad assistere al Palasojourner per lo spettacolo di ginnastica ritmica e artistica della storica associazione Forza e Libertà e pubblico di appassionati anche nella palestra del liceo Classico per la chiusura della due giorni di stage nazionale di arti marziali organizzato da Csen e Wasca International con oltre 35 società Sportive, provenienti da tutta Italia.
Grande successo anche per il Torneo Estathé 3x3 Italia Streetbasket FIP Circuit categoria Top, Open maschile: 12 squadre, 3 giorni da 4 all’italiana andata e ritorno sul campo attrezzato nei pressi dell’IPSSEOA.
Il Rieti Sport Festival si chiude con tanti eventi diffusi dal fiume, alle palestre, campi attrezzati, Museo e tanti ospiti e soprattutto per il 2022, il Festival è stato l’apripista di un’estate magica con eventi sportivi nazionali ed internazionali come gli Assoluti di Atletica Leggera, i Mondiali di Wakeboard e a Settembre il 9, 10, 11, grazie al sodalizio con il Festival, arriva per la prima volta in assoluto la Coppa del Mondo di SKIROLL a Rieti, Amatrice e Terminillo.
Lo sport ha il potere di cambiare il mondo diceva Nelson Mandela, lo staff del RSF capitanato dal patron Sergio Battisti si augura di poter cambiare un po' e far crescere con la forza dello sport, il territorio reatino. Arrivederci al prossimo anno!

15_6_22

ph M.D'Alessandro e E. Meloccaro

condividi su: