Febbraio 2022

SISMA

RICOSTRUZIONE: L'AMMINISTRAZIONE INCONTRA I CITTADINI. CORTELLESI: "LA POPOLAZIONE HA ASPETTATO TROPPO"

provincia, ricostruzione

Dopo l’illustrazione dei cento giorni, si è tenuto ieri il primo incontro ufficiale dell’Amministrazione con la popolazione. Un webinar a cui hanno partecipato cittadini, associazioni del territorio e dei proprietari. E che si è avvalso anche del contributo del commissario Giovanni Legnini.
Un report tematico di estrema importanza: Ricostruzione, Psr del centro e delle frazioni, cui seguiranno in futuro altri report calendarizzati sempre su temi specifici.
Alta l’adesione dei cittadini e dei loro rappresentanti: Amici di Casale, la frazione di Colletroio, l’associazione Amici di Saletta, l’associazione proprietari di Preta, l’Aps Pro Villa Capricchia, Collemoresco, il Consorzio Sp 18-a, Castel Trione, l’associazione La Concordia di Cornillo nuovo, l’associazione dei proprietari di Cascello, la Frazione Casali di Sopra, l’associazione Villacè di San Lorenzo a Flaviano, il Comitato 3e36, la frazione Aleggia-Forcelle-Pasciano.  

“È stata una grande occasione - ha dichiarato il sindaco Giorgio Cortellesi - per rispondere in concreto sugli argomenti che stanno a cuore a una comunità provata, stanca, che ha aspettato troppo. La ricostruzione, i progetti, la viabilità, il sistema fognario, i servizi, sono per noi obiettivi da raggiungere al più presto. Da quando ci siamo insediati stiamo lavorando costantemente per questo”. 
“Inutile nasconderci dietro un dito - ha continuato il sindaco - la nostra operazione verità è una comunicazione e un’azione basate sulla massima trasparenza: bisogna semplificare le procedure e velocizzare i tempi. 
Finora hanno inciso negativamente aspetti tecnici, ad esempio, abbiamo bisogno di progetti immediati e di ampliare la platea dei professionisti; e aspetti strutturali, come le imprese che scarseggiano, il superbonus 110%, i prezzi delle materie prime”. 

“Ma col commissario Legnini - ha concluso il sindaco - che verrà ad Amatrice ogni 15 giorni, stiamo approntando un cronoprogramma operativo e varando un tavolo permanente dove tutti i soggetti interessati (tecnici, amministrazione, Usr, gestori delle reti, associazioni) potranno dialogare, confrontarsi e condividere le strategie”. 

17_2_22

condividi su: