Settembre 2021

EVENTI E MANIFESTAZIONI

PRIDE, BARINA (IV) "IL MANCATO PATROCINIO PONE RIETI TRA LE CITTA PIÙ CHIUSE AL CAMBIAMENTO"

politica, società, solidarietà

"Particolarmente gravi sono il no al patrocinio così come  le argomentazioni elencate dal sindaco  sul perché non sostenga la quinta manifestazione regionale dei diritti LGBT - sottolinea  Susanna Barina del Comitato Sviluppo Sostenibile e Pari Opportunità Italiaviva Rieti Città - L’evento  programmato a Rieti del  Lazio Pride 2021,  il giorno 11 settembre alle 16 in piazza Giuseppe Mazzini,  ha ottenuto  il sostegno da  parte di molti piccoli  comuni della provincia Sabina,  da grandi municipi di Roma e dalla regione Lazio.

Il no del primo cittadino del capoluogo sabino e la  mancata occasione di sostenere tale evento,  divide la cittadinanza, disturba la serenità e l’armonia che invece necessitano per una corretta riflessione collettiva sui contenuti culturali  che la manifestazione pone alla ribalta.

Inoltre, questo no ‘perentorio’ lascia amarezza e una profonda delusione tra chi sperava che alla fine anche  Rieti avrebbe colto l’occasione per inviare un messaggio di apertura, inclusivo e di sostegno a tale evento , mostrando una nuova e rinnovata maturità culturale.

Dal nostro punto di vista, invece,  la manifestazione Lazio Pride  è un momento di gioia, piena di colorii e leggerezza, ma  che  ha nel suo DNA  il merito di rivendicare  i diritti  civili, sociali, lotta alle diseguaglianze, alle discriminazioni di genere e lotta ad  ogni forma di odio contro il diverso.

Invece,  Il sindaco Cicchetti rifiutando il sostegno all’evento,  non applica appieno  il regolamento comunale sulla concessione del patrocinio. Il suo diniego danneggia  l’immagine  di Rieti ponendola tra le città più chiuse al cambiamento,  conservatrice,  che teme  il diverso e ostile verso le minoranze.

 Politicamente  dimostra di non essere il Sindaco di tutti,  ma paladino di una sola parte politica.  Infine strumentalizza politicamente l’evento per fare campagna elettorale contro partiti progressisti e riformisti".

 

 

090921

condividi su: