Settembre 2022

EVENTI E MANIFESTAZIONI

PIETRO DOHRN UN VISIONARIO DAL MEDITERRANEO ALLA VALLE REATINA

convegni

Un'intera giornata, quella di venerdì 30 settembre, dedicata alla figura di Pietro Dohrn.

La giornata è iniziata con il convegno  nella Sala Consiliare del Comune di Rieti a partire dalle 10 organizzato dalla Riserva dei Laghi Lungo e Ripasottile che onora così la donazione dell’archivio storico di Pietro Dohrn ricevuta lo scorso anno, il quale è stato già oggetto di un lavoro di ricondizionamento e prima inventariazione. Dopo i saluti istituzionali del Commissario Guido Zappavigna e dei sindaci di Rieti, Contigliano, Labro e Colli sul Velino dove Pietro Dohrn è vissuto, le varie relazioni.
Molte le figure autorevoli presenti all’incontro a cominciare dal sociologo Domenico De Masi, amico di Pietro Dohrn e autore di vari saggi che hanno riguardato anche la sua attività a Napoli.
Ci sarà poi Grazia Francescato, ex presidente nazionale del WWF ed ex parlamentare, a lungo allieva di Pietro Dohrn soprattutto quando egli progettò il primo parco marino del Mediterraneo nel Cilento. Ci sarà anche Giovanna Giubbini, che dirige la Soprintendenza archivistica e bibliografica del Lazio, l’ente del Ministero della Cultura che ha dichiarato recentemente di notevole interesse storico l’archivio di Pietro Dohrn. Non poteva mancare Christiane Groeben, storica della scienza tedesca che all’attività scientifica dei Dohrn ha dedicato numerosissimi saggi. Sarà presente anche un altro allievo di Pietro Dohrn, Silvestro Acampora, oggi responsabile delle alberature del comune di Milano. Sarà interessante ascoltare anche il generale Silvano Landi ,tra le poche persone che hanno compreso il valore dello scienziato tedesco quando è vissuto nel nostro territorio. Manca la testimonianza  di Franco Passalacqua, fratello di Paola, moglie di Pietro Dohrn a cui si deve la donazione dell’Archivio alla Riserva dei Laghi, assente per motivi di salute. Infine ci sarà la relazione di Roberto Lorenzetti, autore tra l’altro del libro “L’ultimo dei Dohrn. Pietro Dohrn dal Mediterraneo alla Valle Reatina sempre in alleanza con la natura” che sarà presentato proprio in questa occasione.

Quella di Pietro Dohrn è stata una figura singolare, un visionario, cittadino del mondo, considerato da molti uno dei padri della moderna ecologia, e che ha tentato di incidere anche nel nostro territorio dove invece è rimasto pressoché inascoltato.

La giornata organizzata dalla Riserva di Laghi si concluderà la sera alle 21,30 presso l’auditorium Varrone dove si terrà un singolare spettacolo a cui parteciperanno Raffaello Simeoni e il suo gruppo e l’Arabina Blue Dance Company.

condividi su: