Gennaio 2024

NEWS

OPPOSIZIONE: “SINIBALDI LASCIA IN EREDITÀ AL COMUNE L’ENNESIMO COMUNICATORE: CE N’ERA BISOGNO?”

Di seguito una dichiarazione dei i Consiglieri Comunali Gabriele Bizzoca, Carlo Ubertini, Paolo Bigliocchi, Emiliana Avetti, Rosella Volpicelli, Simone Petrangeli, Elena Leonardi, Gilberto Aguzzi, Arianna Grillo:

“Ci risiamo: ecco l’ennesima grande operazione messa in campo dall’Amministrazione Sinibaldi. 

Con Determinazione n. 170 del 22-01-2024 è stata approvata la pubblicazione di un Avviso Pubblico volto alla selezione - per titoli ed esami - di un Istruttore Direttivo (e sottolineiamo Direttivo), con funzione di Specialista Rapporti con i Media, a tempo pieno ma, soprattutto, a tempo indeterminato. 

Non sono bastati, a quanto pare, i quattro professionisti del settore Comunicazione assunti alla modica cifra di mezzo milione di euro giusto qualche mese fa. C’è bisogno, adesso, di chi coordini la loro immensa mole di lavoro e gli spieghi cosa dare e cosa non dare in pasto alla stampa e alla tv. 

C’è però un aspetto, di questa nuova e macchinosa manovra, che la rende ben più grave di quella già vissuta: il tempo indeterminato. Questo significa che, pure allo scadere dei giorni di questa pessima amministrazione, lo stipendio dello “Specialista dei rapporti con i Media” (peraltro di tutto rispetto, attestandosi sui 35 mila euro annui) resterà a carico del Comune. 

Tutto ciò accade in una città il cui Comune è ancora in situazione di pre-dissesto, con le tasse dovute ai massimi storici e interi settori dello stesso completamente svuotati o la cui dotazione organica è infinitamente inferiore alle necessità.

Quello su cui ci interroghiamo, come cittadini prima che consiglieri, è se davvero la nostra necessità più impellente sia quella di dedicare risorse economiche essenziali all’assunzione di una figura simile. 

L’Ente - si legge nella suddetta Determinazione - si riserva la facoltà di non dare seguito all’assunzione del candidato ritenuto idoneo in caso di mancanza dell’autorizzazione Cosfel (Commissione per la Stabilità finanziaria degli Enti Locali del Ministero dell’Interno). È, in tutta onestà, quello che ci auguriamo. In caso contrario vigileremo molto attentamente sulle modalità di svolgimento di questo concorso, che per tempistiche (soli 15 giorni per candidarsi a partire dalla pubblicazione) e criteri di selezione (molti punti in ballo per chi ha già lavorato o lavora per il Comune di Rieti) ha già destato qualche perplessità negli addetti ai lavori che, nelle ultime ore, hanno avuto modo di leggere il bando.”

25_1_24

condividi su: