Giugno 2024

PERSONE & PERSONAGGI

L'ULTIMO SALUTO A QUINTO CAVALLI: UNA VITA AMARANTOCELESTE

persone

Con la scomparsa di Quinto Cavalli, alla bella età di 94 anni, si assottiglia sempre di più quella nidiata di giovanissimi calciatori reatini, allevati e cresciuti al campo di Viale Fassini, all'indomani della disfatta della Vaccarezza Rieti di serie B, grazie all'intuito di Sabatino Iacoboni, fondatore della SS Rieti nel 1950 '51.

Quinto, infatti, insieme ad Aldo Mosconi, Tonino Tomassoni, Lillo Galassini, Peppe Salzano, Peppe Dell'Uomo D'Arme ed altri ragazzi rappresentò l'ossatura del nuovo calcio amarantoceleste. Cresciuto nella Valentino Mazzola di Iacoboni e Tomassino Tomassoni, era un centravanti naturale, pronto a gettarsi su ogni pallone, dotato di un potente scatto nel breve e capace di sfoderare una delle sue migliori specialità: quella rovesciata da sempre merce rara sui campi, allora ancora in terra battuta e carbonella.  

Lasciata la SS Rieti volle dedicarsi alla sua Alba Villa Reatina, altro glorioso sodalizio del pallone locale, e in particolar modo ad allevare portieri. Dal cilindro delle sue innate capacità, accompagnate da un fiuto particolare, spuntarono due guardiani come Gianni Bianchetti ed Eugenio Labonia (entrambi nelle squadre della Rieti calcio vincitrici dell'Eccellenza 1978 79, 1988 89 e 1996 97), oltre a Moreno Torcolacci, anche lui portiere amarantoceleste di vaglia.

Quinto Cavalli lavorò per lunghi anni in Provincia, soprattutto come autista del Presidente in carica: non un semplice dipendente ma un uomo capace sempre di contagiare tutti col sorriso e con un tratto familiare e bonario.

Ci mancherà Quinto Cavalli, con le sue osservazioni anche al vetriolo verso quell'allenatore o quel giocatore: le sue rovesciate, almeno, allieteranno ancora lassù i suoi compagni della SS Rieti che fu.

Fabrizio Tomassoni

27_06_24

In foto Quinto con l'indimenticabile moglie Rita Spadoni
I funerali saranno celebrati venerdì 28 giugno  alle ore 15 nella chiesa di Villa Reatina. A Luisa e Cinzia le condoglianze della nostra redazione.

condividi su: