Gennaio 2024

PERSONE & PERSONAGGI

L'ULTIMO SALUTO AL VESCOVO EMERITO MONS. LUCARELLI

chiesa

Si sono svelte questa mattina nella Basilica di Sant'Agostino le esequie del vescovo emerito mons. Delio Lucarelli

Presenti alla liturgia il cardinale Edoardo Menichelli, arcivescovo emerito di Ancona-Osimo, il vescovo di Macerata e presidente della Conferenza Episcopale delle Marche, mons. Nazzareno Marconi, mons. Ernesto Mandara, vescovo di Sabina e Poggio Mirteto e il vescovo di Fano-Fossombrone-Cagli-Pergola, mons. Andrea Andreozzi, oltre alle autorità civili.

Due messaggi di cordoglio sono inoltre giunti dal segretario generale della Cei, mons Giuseppe Baturi, a nome del Cardinale Presidente Matteo Maria Zuppi, e dal vescovo di Verona. mons. Domenico Pompili, che succedendo a mons. Lucarelli ha guidato la diocesi di Rieti per poi lasciare il testimone a mons. Piccinonna. Una celebrazione intensa, non priva di commozione, che attraverso l’esperienza umana e pastorale di mons. Lucarelli ha aiutato a guardare in prospettiva, a cogliere un percorso non solo personale, ma ecclesiale.

"Il vescovo Delio - ha ricordato il vescovo Vito Piccinonna - ha vissuto, sotto lo sguardo materno della Madonna del Popolo, con responsabilità e fedeltà, una donazione senza risparmio per la Chiesa in cui lo Spirito Santo l'ha posto come guida saggia ed illuminata dai momenti più ordinari a quelli straordinari, come il grande giubileo del 2000, il primo Sinodo del dopo Concilio Vaticano II,dentro quei cambiamenti radicali della società e della cultura non  solo nel territorio della diocesi. Al raggiungimento dei 75 anni di età ha terminato il suo Ministero episcopale restando in questa Chiesa tanto amata, accettando non senza fatica, i limiti dovuti dai problemi di salute e dall'età che avanzava., accudito dall'amore di tanti fino all'ultimo. Come ricordato dal nostro papa Francesco "anche il saper congedarsi è un atto di obbedienza docile".

31_01_24

ph M. D'Alessandro

condividi su: