Settembre 2021

EVENTI E MANIFESTAZIONI

LSC, TUTTI PAZZI PER ZEROCALCARE CHE RINGRAZIA CON GENEROSITÀ I PRESENTI

cultura, eventi, liberi sulla carta

Gran finale per un’edizione di Liberi sulla Carta ridotta ma piena di emozioni. Interesse trasversale per Zerocalcare (pseudonimo di Michele Rech), tanti attendevano fuori dai cancelli del Polo Culturale di Santa Lucia l’anti-vip per eccellenza.

Lo ha sottolineato Fabrizio Moscato che, con Margherita Schirmacher di Radiokaos, ha condotto l’incontro “E’ cambiato il contesto di lavoro, hai una grande popolarità, ma ti vedo fare un enorme sforzo per ricordare chi sei”. Su questo si è soffermato Zerocalcare, uno dei più apprezzati fumettisti italiani, sulla paura di assuefarsi ad un mondo completamente diverso da quello da cui si proviene. “Ho dato mandato di togliermi password se scado nella mitomania autocelebrativa – dice, cavalcando la consueta linea autoironica che viaggia a cavallo con una visione molto contenuta del suo valore e del suo impatto sul pubblico  -  Non ho mai deciso nulla a tavolino, non mi posso forzare nel trovare riferimenti popolari che non mi appartengono. Seguo poco la musica contemporanea, sono soltanto aggiornato sulle serie Tv, però quest’estate ho ascoltato quel brano di Orietta Berti, solo la sua parte eh? Non tutta la canzone!”

Sono passati 10 anni dal suo primo libro a fumetti ‘La profezia dell’armadillo’ che gli consegnò il successo e rappresentò la prima scommessa sul fumetto del cinema italiano da molti anni a questa parte. “Dal 2001 al 2011 sono successe tante cose, poi sono stato solo a fare disegnini… sembra non sia accaduto altro se non ottomila impicci, rotture di c…  Eh lo so – aggiunge specchiandosi nell’espressione perplessa di quanti lo guardano ammirati -  sono in una fase crepuscolare…”

Ora l’attesa è per la serie animata che arriverà su Netflix, ‘Strappare lungo i bordi’ (“e la sto a fa come voglio io”) in cui a doppiare l’Armadillo sarà Valerio Mastandrea (ospite anche lui il giorno precedente a Liberi sulla Carta): uscita prevista per quando?

“Hanno tutti i miei cari in ostaggio e verranno uccisi uno alla volta se dirò qualcosa che non debbo”.

“Via via che passano gli anni –chiede Margherita -  è destinato ad invecchiare anche il tuo personaggio?” “Difficilissimo da rappresentare racchiuso in pochi tratti, ma si dovrà farlo per forza. Al momento ho aggiunto la barba ed i capelli sono disegnati con il tratteggio così da mostrare qualche bianco”.

Durante il lockdown in assoluta controtendenza con se stesso Rech è stato in diretta su la7 a Propaganda Live per presentare ‘Rebibbia Quarantine’ la sua cronaca sulla pandemia. Accadrà nuovamente? “Tendenzialmente evito la Tv, sono già in imbarazzo in tutti gli ambiti della mia vita…può bastare così!”

Alle 18,30 è sceso dal palco atteso al firma copie da una lunga colonna di persone disposte su tre file: alle 21,30 era ancora lì a disegnare generosamente sotto la luce di una torcia puntata sui libri, portati in dote dai presenti con cui conversava amabilmente cercando di realizzare la dedica più calzante.

 

condividi su: