Luglio 2024

PROVINCIA

L'OPERA DI PLAUTO CONQUISTA IL PUBBLICO DELL'ANFITEATRO DI TREBULA MUTUESCA

eventi, teatro

Ennesimo evento di successo organizzato sabato sera nell'ambito del progetto "Sentieri in Cammino" nell' immaginifico anfiteatro di Trebula Mutuesca (Monteleone Sabino.)

La compagnia siciliana, ma con sede a Roma, "Bottega del pane teatro" ha messo in scena l' opera satirica di Plauto "Curculio" per la regia di Edoardo Siravo, nato a Roma nel 1955, regista, doppiatore, ma soprattutto attore di rilevanza nazionale in oltre 120 spettacoli.

Con lui,  Gabriella Casali, Raffaele Gangale, Luna Marongiu, Cristina Putignano e Marta Cirello, Alessandro La Provitera, Andrea Maiorca, Maria Chiara Pellitteri. 

Il mattatore Curculio "Urinando", maestro di irriverenza verbale e finezza mentale (la bravissima Gabriella Casali), a dividere la scena con un contorno di figure dissacranti / dissacrate ma pienamente umane ed assolutamente contemporanee, fra le quali come non menzionare la vecchia/il soldato (il regista stesso) e Palinuro, Arlecchino ante litteram.

Plauto declinato in modo fresco e godibile, ad esaltare gli influssi sulla successiva commedia satirica italiana ed europea; da Goldoni a Petrolini, nell' irriverente attacco al pubblico perbenismo; dal teatro politico e sociale di Brecht a quello di Dario Fo, esemplare la filippica di Curculio contro i mali di una società senza tempo ma anche sul teatro di strada dei narratori dell' epica dei pupi.

Fra le battute più fulminanti ed apprezzate dal pubblico, assolutamente partecipe nel divertimento:

Cogito ergo rum
Una coppa di vino grande per grandi idee
Mi sono lasciato un posticino, una dispensa per gli avanzi degli avanzi
... ricordo tanti soldati, tanti generali, tanti Vannacci 
Tutto è bene quel che finisce a bere e ... L' ultimo chiuda la porta! 

60 minuti di puro e liberatorio divertissement, con l' augurio finale del regista, ma raccolto da tutti i presenti, "che il teatro prosegua sempre in questo luogo incantato!". Peccato per la novità di quei  vetri protettivi a dividere platea e palco.

I costumi erano di Monica Mancini, le musiche di Lucrezio de Seta, con le scene curate da Freezer09_lab. Produzione La Bottega del Pane, Teatro dei due Mari e Plautus Festival di Sarsina.

07_07_24

foto R. Morelli 

condividi su: