Settembre 2021

EVENTI E MANIFESTAZIONI

LIBERI SULLA CARTA: IRONIA ED EMOZIONI. BUONA LA PRIMA! OGGI SI REPLICA

liberi sulla carta

Francesco Montanari si fa attendere, ma non delude. Lui, figlio di una bibliotecaria, nota con piacere la bellezza del sito in cui si svolge questa Fiera della Editoria Indipendente, e chiede notizie. Cresciuto a pane e libri, è diventato ormai famoso il suo progetto ‘Dedicato ai cattivi… che poi così cattivi non sono mai’ presente su Spotify, dove i classici vengono riproposti da un punto di vista diverso smantellando luoghi comuni. E’ ciò che ha fatto a Rieti, presentandoci i protagonisti dell’Otello,  fornendo alibi e motivazioni ai loro comportamenti secondo una chiave di lettura diversa, assai apprezzata dai presenti.

A seguirlo la bellezza elegante ed altera di Daniela Poggi, attrice di cinema e tv, che si lascia andare con naturalezza, esortata dalle domande dell’assessore Gianfranco Formichetti, al racconto della fase più delicata della sua vita: il viaggio al fianco della madre malata di Alzheimer. “Dapprima decisi di inserire alcune esperienze in uno spettacolo teatrale, ma tutti chiedevano di leggere il libro, all’epoca inesistente. Fu durante un Natale in cui mi scoprì sola che decisi di dover mettere nero su bianco ogni momento di quella lunga notte in cui ci rivelammo l’una all’altra, attraverso quello che vissi come un colloquio percependo le sue parole attraverso la pelle,  il contatto con le sue mani deformate dall’artrite… Le confidai tutto di me, ogni mia verità: e so che lei ascoltava quella ‘signora’ che ormai non aveva più nome ma per la quale provava amore.”

Un racconto, completato dalla lettura di alcune pagine del suo libro “Ricordami” che la Poggi ha letteralmente interpretato, forte della propria esperienza professionale e che ha scosso emotivamente la platea portando a stringerla in un abbraccio virtuale ed affettuoso anche dietro le quinte.

“Per me la famiglia e dove c’è amore, condivisione, rispetto dell’altro, un senso di solidarietà e generosità l’uno per l’altro. Per quel che riguarda il mio impegno politico per questa malattia vorrei che lo Stato fosse al fianco delle famiglie che non hanno possibilità economiche nel sostenere i costi necessari a mantenere in casa questi malati. Rispetto le RSA e chi vi lavora, ma ritengo che il malato di Alzheimer abbia necessità di stare nei suoi spazi, nei suoi odori, nei suoi colori: ogni spostamento diventa destabilizzante. Un grande impegno dinanzi alla loro richiesta silenziosa di essere abbracciati, coccolati, avvolti dalla presenza: bambini che pretendono di essere al centro dell’attenzione.  E’ stato un dono poter pubblicare questo libro e naturale è stato devolvere i proventi all’associazione Salento Alzheimer.”

Prima serata conclusasi con la carica disarmante dell’attore regista e produttore Valerio Mastandrea, 4 David di Donatello, vent’anni di carriera raccontati attraverso l’ironia e la simpatia che lo caratterizzano. Accompagnato dal conduttore radiofonico Johnny Palomba (alias Pietro Martinelli), ha affrontato le difficoltà incontrate nel trasporre su pellicola ciò che è su carta alfine di non snaturare l’opera da rappresentare, preservandone le caratteristiche. Ha divertito, interessato i presenti, riportando episodi personali e racconti legati ai personaggi del cinema e della letteratura.

Quest’oggi appuntamento alle ore 17.30 con la rockstar del fumetto Zerocalcare ‘A dieci anni dall’armadillo’, alle 18.30 con Teresa Ciabatti, autrice per due volte candidata al premio Strega. ‘Sembrava bellezza’ il libro di cui dialoga con Massimiliano Coccia, giornalista, romanzo sul trascorere del tempo e su come, nel ripercorrerlo, si possano incontrare il perdono e la tenerezza, prima di tutto verso se stessi.

Gran finale alle 21.30 con ‘I favolosi’ Alessandro Haber e Giuliana De Sio ci accompagnano in un viaggio magico attraverso l’Italia delle fiabe: irriverenti, epiche, romantiche, divertenti, talvolta cattive. Intermezzi musicali di Gianluca Mirra, Mario Nappi, Luigi Sigillo.

 

12_09_21

ph M. D'Alessandro

 

 

condividi su: