Gennaio 2021

EMERGENZA ESONDAZIONI

LA DIGA RILASCIA 50 MC/S ECCO LE ZONE ATTENZIONATE FINO AL MATTINO

Si avvertono gli abitanti delle zone

maltempo

Sala del COC  del Comune di Rieti in fermento, presenti il sindaco Cicchetti, l’assessore alla Protezione Civile Onorina Domeniconi, all’Ambiente Valentini,  e il delegato all’Ambiente della Provincia Maurizio Ramacogi, in contatto diretto con il direttore Gregori della Bonifica che ha la gestione di tutti i canali. Fuori, sul territorio, i ragazzi del COC, tutti gli uomini della Protezione Civile, della Polizia Municipale e dei Vigili del Fuoco.

Si cerca di informare nel più breve tempo possibile gli abitanti delle zone che risultano al momento attenzionate.
Spiega Maurizio Ramacogi “Il rilascio della diga è giunto a 50 mc, (ma è destinato ad essere incrementato) prevediamo tra un’ora e mezzo di vedere arrivare l’acqua su Roccasinibalda, poi su Belmonte fino a giungere a Maglianello che è la parte più bassa dove esonda il Turano. Verosimilmente ad essere interessata sarà la zona di Fonte Cottorella-Castellani-Conti Piante, con le poche abitazioni sotto strada. Inoltre dalla parte del Ristorante Pantagruel abbiamo il canale dell’Ariana che potrebbe subire un ritorno di acqua da farlo tracimare. Ma non finisce qui. Domani mattina tra le 7.30 e le 8 il problema si sposta sul Velino. Il colpo d’ariete tra l’acqua che viene da Posta e il ritorno dell’imbocco del Turano, farà tracimare anche il Velino. Spero non si alzi troppo e che non arrivi ad invadere la Piana reatina, tra via Votone e Ponte Carpegna, anche perché nei pressi dell’azienda Valle Santa è già sparita la strada (leggi ulteriori notizie)

Qual è al momento la situazione?

“La preoccupazione c’è, abbiamo allertato più forze possibili presenti sul territorio. Le paratie del Velino sono sempre autoregolanti, quindi aperte, sono aperte anche le due paratie prima di Marmore, turbinano a Galleto ed abbassano il livello del lago di Piediluco andando sul Nera, così da poter ricevere il Velino.” 

 

26_01_21  00.01

condividi su: