Luglio 2024

IMMOBILE VIA MOISÈ DI GAIO, CHIARINELLI: “LAVORIAMO PER RECUPERARE ANNI DI RITARDI”

amministrazione

Con riferimento all’interrogazione presentata dai consiglieri Emiliana Avetti, Rosella Volpicelli e Paolo Bigliocchi circa lo stabile in Via Moisè di Gaio l’Assessore ai Lavori Pubblici del Comune di Rieti Claudia Chiarinelli:

“Partono finalmente i lavori alla scuola Marconi, il trasferimento nel vicino edificio di via Moisè di Gaio procede nei tempi utili per l’inizio del nuovo anno scolastico recando il minor disagio possibile all’attività didattica, agli alunni e alle famiglie e dall’opposizione si chiede conto di lavori di miglioramento effettuati per rendere più confortevole la vita degli studenti e realizzati su indicazione della dirigenza dell’Istituto.
Certa del buon lavoro svolto dall’Assessorato che rappresento, e anzi cogliendo l’occasione per ringraziare per il lavoro svolto anche in questo caso il personale credo possa giovare ricordare che in data 06/11/2023 è stato sottoscritto il contratto di locazione relativo all’immobile sito in via Moisè di Gaio n° 16, destinato ad ospitare temporaneamente l’attività didattica del plesso “G. Marconi” oggetto di lavori di adeguamento sismico.
L’immobile in questione è stato individuato mediante manifestazione di interesse ed è risultato l’unico presente in  tutto il territorio comunale idoneo ad ospitare gli alunni del Marconi.
Tra l’altro è da specificare che l’Ufficio Speciale per la Ricostruzione del Lazio aveva già avviato la gara di appalto per l’esecuzione dei lavori del Marconi ed era in attesa di poter procedere all’aggiudicazione e stipula del contratto.
Il contratto in questione prevedeva all’art. 4 che la parte locatrice (cioè la proprietà) facesse a proprio carico e spese dei lavori di adeguamento relativamente agli impianti, tinteggiatura e nuova distribuzione degli ambienti secondo delle planimetrie allegate  che facevano  parte integrale e sostanziale del medesimo contratto.
Ovviamente tutte le attività sono state svolte sempre coinvolgendo ed avendo l’approvazione di tutti i soggetti coinvolti (USR, dirigente scolastica, proprietà, ecc.).
Terminati i lavori ed acquisite le autorizzazioni necessarie si è proceduto alla fase del trasloco nei tempi ovviamente compatibili con l’attività didattica del Marconi.
Successivamente alla stipula del contratto, nel marzo del 2024, la dirigente scolastica del Marconi ha manifestato la possibilità di implementare il numero dei bagni rispetto a quanto previsto nelle citate  planimetrie.
A seguito di un incontro congiunto con l’USR Lazio si è stabilito di procedere con la realizzazione di detti lavori “extra contratto”.

Il contratto in questione prevedeva, tra l’altro, all’art. 5 “Canone della locazione, interessi di mora” che il pagamento mensile del canone di locazione avvenisse alla data di sottoscrizione dello stesso.

Tutti i costi relativi al trasferimento dell’attività didattica del Marconi sono finanziati dal Commissario al Sisma pertanto non gravano sul bilancio dell’Ente ad esclusione ovviamente di quelli relativi alla gestione ordinaria dell’immobile durante il periodo di locazione (utenze, manutenzione ordinaria, ascensore,  ecc.).

9_7_24

condividi su:
EMIGRANDO TRA VECCHIO E NUOVO MONDO
amministrazione, digitalizzazione, impresa