Novembre 2021

SALUTE

IL PREMIER DRAGHI E IL MINISTRO SPERANZA "ECCO IL GREEN PASS RAFFORZATO E I NUOVI PROVVEDIMENTI"

politica

Il premier Draghi ha introdotto il nuovo provvedimento nato dal confronto e dal contributo positivo collaborazione regioni, comuni e province “In Italia registriamo un lieve ma costante peggioramento e non siamo ancora nel pieno dell’inverno. La copertura vaccinale inizia ad affievolirsi, per questo c’è l’anticipazione della terza dose a 5 mesi anziché a sei come previsto. Quel che dicono i governatori delle Regioni con cui c’è stata un’ interlocuzione proficua, è che desiderano prevenire per conservare. La prudenza è necessaria per evitare rischi e riuscire a preservare ciò che italiani si sono conquistati nel corso dell’anno. Una caduta economica dell’8/9% non ha eguali nell’Unione Europea.  Ricordiamo l’anno di dad e la povertà salita a livelli impressionanti. In quest’anno abbiamo ripreso le interazioni, la nostra vita sociale, registrando un rialzo dell’economia: non vogliamo rischi per questa normalità. E’ guardando al desiderio di essere ‘aperti’ che si giustificano questi provvedimenti”.

Il Ministro Speranza ha poi illustrato  i temi fondamentali in quattro ambiti di intervento: questione dell’obbligo già vigente per alcune categorie (personale sanitario e tutto quello delle RSA) esteso ora  a personale non sanitario nel resto del comparto salute, alle forze dell’ordine e a tutto il personale scolastico. Inoltre l’estensione riguarda anche la terza dose o il richiamo per quello Jhonson. Un secondo ambito ha a che fare con l’utilizzo del green pass, oggi esteso agli alberghi (per aiutarli ad affrontare i mesi per loro più interessanti dell’anno) al trasporto ferroviario, regionale e interregionale e al trasporto pubblico locale. Saranno sottoposti all’obbligo anche tutti gli spogliatoi  di tutte le attività sportive, anche di quelle all'aperto.

Il terzo ambito ha a che fare con il Green Pass rafforzato (finora ottenuto tramite vaccinazione, guarigione o tampone) si ritiene che, per una fase temporale dal 6 dicembre e 15 gennaio, introduciamo una fattispecie rafforzata, con un certificato che si può ottenere con vaccinazione o guarigione. Consideriamo questo nuovo utilizzo del green pass. Nel passaggio di colore che può avvenire con il superamento degli indici delle regioni, controbilanciamo questa stretta, evitando restrizioni per le persone che sono vaccinate. 

Il quarto ambito ha a che fare con il tema importante dei controlli con l’ indicazione di una nuova procedura del  rafforzamento degli stessi. Entro 5 gg dalla pubblicazione in Gazzetta, i Comitati Provinciali per l’Ordine Pubblico dovranno provvedere a stilare un programma di interventi e fornire una relazione settimanale al Ministero dell’Interno dei risultati ottenuti. 

Dal primo dicembre verranno abolite le fasce d’età così di permettere l’accesso alla vaccinazione ad una platea più ampia: anziché dai 40 anni come era stato già detto in precedenza, si potrà partire con la terza dose già dai 18 anni.

24_11_21

condividi su: