a cura di Graziano Aguzzi

Novembre 2021

LE MANI IN PASTA

IL PANINO CON LA PORCHETTA

gastronomia

di Graziano Aguzzi - Il panino con la porchetta: la colazione o merenda del classico reatino!

Il ricordo del nonno che mi portava al chiosco della porchetta nel quartiere Borgo di Rieti: “C’è la porchetta di Poggio Bustone!!! ... e allora tutti da Torquato... panino rinforzato o sfilatino, mi raccomando mettici la crosta!”

Tutti così dicevano, e poi la classica bevuta alla fontanella di fronte al chiosco. Ho voluto rivisitare questo panino in veste autunnale aggiungendo dei porcini & lamelle di scamorza affumicata... provare per credere amici!!! 

Ingredienti:
Peperoncino, o’evo, una testa di aglio, un rametto di rosmarino, scamorza affumicata, funghi porcini possibilmente freschi, una ciabattina dal fornaio di fiducia. 

Procedimento:

Prendete la vostra ciabattina ed i porcini, possibilmente ‘selvatici’ (da noi non mancano in questo periodo). Tagliate a fettine non tanto spesse, grossolane, la porchetta.
In una padella, scaldiamo un filo di olio sabino (‘quello buono’), aglio, peperoncino, rosmarino; adagiamo delle fettine di porcini, adeguatamente puliti e privati del terriccio (preferibilmente a crudo) ma se non siete sicuri della provenienza o qualità, prima di dorarli in padella, fateli bollire per 4 minuti rendendoli dorati -circa ‘3 minuti per lato-; togliamoli e, nella stessa padella, mettiamo la porchetta a fettine in modo che si insaporisca del profumo lasciato dai porcini, e mandiamo a fuoco medio per altri 2 minuti per lato. Da una scamorza affumicata ricaviamo 3/4 fettine sottili, tagliamo il panino e scaldiamo le due metà interne nella stessa padella fino a doratura della mollica. Infine farciamo il panino a strati; una fettina di scamorza, una di porchetta, una di porcini (come da foto).

Il risultato? ... Raccontatemelo voi amici!!!

Buon appetito da ‘PAPY FOOD’to. Il piatto è pronto.

condividi su: