Luglio 2021

TERMINILLO

IL COORDINATORE PD CITTÀ DI RIETI SU DICHIARAZIONI TRANCASSINI SU TURISTICA TERMINILLO

politica

"Mi auguro che l’onorevole Trancassini abbia atteso tre giorni per replicare alle mie dichiarazioni sulla strada Turistica del Terminillo perché indaffarato in altre goliardiche scampagnate come quella di domenica scorsa - scrive il coordinatore PD Città di Rieti Vincenzo Di Fazio - Anche perché se in tre giorni a un deputato della Repubblica, che comunque ringrazio per l’attenzione riservatami, non riesce di produrre risposte precise e puntuali su un paio di questioni così circoscritte forse abbiamo qualche problema di rappresentanza.

All’onorevole Trancassini, che nella sua risposta cerca come abitudine di cambiare goffamente discorso tentando di confondere l’uditorio, abbiamo semplicemente ricordato che se proprio sente l’impellente bisogno di andare fare eclatanti manifestazioni di protesta dovrebbe farlo nei luoghi dove i problemi possono essere risolti e quindi nello specifico in Provincia di Rieti.

L’Amministrazione Provinciale ha infatti in pancia molte centinaia di migliaia di euro per la messa in sicurezza di Iaccio Crudele tanto che il 30 aprile scorso ha avviato una procedura per la bonifica del versante. Se come dice il deputato per risolvere il problema basta solo un “intervento tempestivo e tamponatorio”, è evidente che l’ente guidato dal presidente Calisse e dove Fratelli d’Italia è forza di maggioranza che è l’unico in grado e competente per farlo avendo l’Astral competenza solo sulla manutenzione della sede stradale, potrebbe intervenire in tempi rapidissimi. Ma come spesso accade la storia non è come l’esponente della destra reatina tenta di raccontarla e per nasconderla l’onorevole si cimenta in operazioni di propaganda queste sì inutili e scomposte.

Concludo con l’auspicio che la prossima battaglia di Trancassini possa riguardare il decoro di Pian de Valli che vive in uno stato di completo abbandono dal Comune di Rieti.

In un giorno libero, quando non è impegnato ad ‘abbassare i muri della contrapposizione’, potrebbe organizzare una doppia manifestazione, una davanti la Provincia e una davanti al Comune, cosa che non sarebbe nemmeno troppo faticosa grazie all’ascensore di piazza Cesare Battisti che è pronto da 4 anni: ma questa è un’altra storia".  

condividi su: