Febbraio 2024

CALCIO

IL CALCIO GODE DI OTTIMA SALUTE

calcio

di Marco Ferroni - Strano, ma vero! Il calcio ‘de nojantri’ va a gonfie vele. Tanto in Eccellenza, quanto in Promozione, con piazzamenti da capogiro e le premesse per vivere un finale di stagione scoppiettante e con prospettive da ‘fuochi d’artificio’ in perfetto Sant’Antonio-style. 

LA CURA GARDINI

Dalle parti del Green Park La Foresta, quartier generale dell’Amatrice Rieti (o Ssa Rieti che dir si voglia, ndr) subito dopo le feste natalizie, la dirigenza amarantoceleste ha sollevato dall’incarico il tecnico abruzzese Vincenzino Angelone per far posto a un allenatore esperto e navigato come Aldo Gardini, uno che per l’Eccellenza rappresenta un lusso, ma che al pari di tanti ‘volti nuovi’ approdati alle pendici del Terminillo – tra cui Danilo Alessandro e Stefano Sarritzu, due attaccanti altrettanto illegali per la categoria – ha scelto di sposare questo progetto calcistico per garantire esperienza, qualità e soprattutto successi al club di Tito Capriccioli. Risultati alla mano, la ‘cura Gardini’ ha già fruttato 4 successi in altrettante gare giocate, con 13 gol realizzati e appena quattro subìti, per un totale di 12 punti che tengono la formazione amarantoceleste a -1 da quel Montespaccato Savoia capolista che, cronologicamente, è stato l’ultimo avversario ad aver dato un dispiacere all’Amatrice Rieti. “Con me gioca chi merita e non chi ha il curriculum vitae più fornito” ha sottolineato il tecnico Gardini in un’intervista rilasciata qualche giorno fa a Il Messaggero “perché è il campo che parla e la squadra è determinata dall’impegno che si profonde nel corso della settimana”.

Un diktat, quello del tecnico romano, che sembra essere stato assimilato facilmente da tutti i componenti della rosa, la stessa che purtroppo ha perso prematuramente uno dei protagonisti principali, quel Lion Giovannini infortunatosi ai legamenti crociati del ginocchio destro al punto da tenerlo ai margini del progetto fino alla fine della stagione. “Tiferò per voi dagli spalti, ma tornerò più forte di prima” ha esclamato sui social il giocatore, subito dopo aver scoperto l’entità dell’infortunio. 

BATTISTI, CHE MUSICA!

E se Gardini ammira la sua creatura crescere e migliorare di giorno in giorno, che dire di quella ereditata da Fabrizio Ferazzoli, dall’attuale tecnico del Fc Rieti Raffaele Battisti? Per gli amarantoceleste di stanza al ‘Gudini’ c’è un primato ormai consolidato, che ‘parla reatino’ sin dalla prima giornata e che passando per tre derby vinti consecutivamente contro Poggio Mirteto (2-1), Viterbese (7-1) e Cantalice (3-1), ha avuto solo una sensibile flessione dopo il pari casalingo col San Basilio (1-1) che ha agevolato il recupero di due punti da parte del Monterotondo, unico avversario in grado di mettere a repentaglio la cavalcata solitaria di Tramontano e soci.

Ma anche nel caso del Fc Rieti, l’esperienza maturata da Raffaele Battisti, prima da calciatore professionista, poi da allenatore (e vice) al fianco di un maestro del calibro di Carmine Parlato, unitamente a un’organizzazione societaria di gran lunga superiore a una categoria come la Promozione, le premesse per arrivare a maggio con lo scettro del girone B saldamente in mano è tutt’altro che utopia.

DAGLI ALTRI CAMPI

A corrente alternata Valle del Peschiera e Cantalice, che in Promozione navigano comunque nella parte centrale della classifica, subito dopo le big. Per il Poggio Mirteto una flessione invernale che ha risucchiato la formazione del ds Pieroncini a ridosso della zona playout, ma con tutte le carte in regola per risalire immediatamente la china.

Avvincente il campionato di Seconda categoria, dove il Poggio Bustone di Tonino Pezzotti sta mettendo insieme una serie innumerevole di risultati positivi, al punto tale da mettere pressione al duo di testa Montopoli-Santa Susanna, ‘solo’ a 9 punti dai neroverde.

da Format gen-fen 2024

condividi su: