Settembre 2021

PROVINCIA

FARA SABINA, IL PD DENUNCIA LO STATO DI CORESE TERRA

politica

“ Abbiamo fatto un sopralluogo al centro storico di Corese Terra e la situazione che abbiamo trovato è agghiacciante - scrive il Pd di Fara in Sabina -  Per metà del centro storico si trovano edifici crollati e altri a rischio crollo, sorretti solo da pali di spinta che ne mantengono appena la stabilità. Ma fino a quando? Basta una piccola scossa di terremoto o una pioggia intensa e questi accorgimenti potrebbero non bastare. Gli ultimi interventi effettuati con un criterio di messa in sicurezza dell’abitato e del centro storico risalgono al 2009/2011. Sono lavori che, pur non riguardando il nucleo urbano, hanno permesso di arginare lo smottamento della collina. Tuttavia, il cantiere aperto più di dieci anni fa, è stato lasciato a metà. Manca ancora da mettere in sicurezza tutto il tracciato di via Borgo Nuovo nel tratto che va dai giardini dell’Università Agraria al cimitero. 
Sarebbe logico per chi amministra guardare al futuro e non alla quotidianità, ragionare in anni e non in giorni. Se si pensa ad un lasso temporale che va da qui a qualche mese il rischio crollo è esiguo, tra qualche anno il rischio crollo sarà moderato, ma tra 30 o 40 anni la probabilità che non ci sia più un centro storico sarà piuttosto alta. 
Il centro storico di un paese è per definizione la parte più antica. Quello di Corese Terra testimonia un grande patrimonio storico, architettonico e urbanistico. Corese presenta una continuità ideale e territoriale con la sabina Cures, ha un castello fondato agli inizi dell’XI secolo e mostra l’impianto urbano più antico di tutto il comune di Fara, in cui si riconoscono ancora tratti duecenteschi. 
Corese è un patrimonio tramandatoci dal passato e che si sta sbriciolando sotto i nostri occhi. Non è più il tempo di girarsi dall’altra parte o di invocare difficoltà burocratiche. L’amministrazione intervenga subito, convochi la Soprintendenza e avvii uno studio che individui fondi e risorse per la messa in sicurezza, perché tra qualche tempo la situazione potrebbe diventare irreversibile” le dichiarazioni sono a nome di Alessandro Angelini (membro direttivo Pd Fara in Sabina) 

Il segretario Alessandro Spaziani aggiunge: "visto che Abbiamo la fortuna di avere una sindaca che si è dimostrata particolarmente sensibile e provata verso gli eventi del monte Acuziano, ci aspettiamo la stessa premura e attenzione verso il centro storico di Corese Terra"

condividi su: