Giugno 2022

REGISTRO DI CLASSE

E' LA NOTTE PIÙ LUNGA, LA NOTTE PRIMA DEGLI ESAMI

scuola

La notte più lunga, quella mitica, quella che rimarrà tra gli aneddoti da raccontare per la vita, quella che – dividendo – cementerà amicizie. E’ la notte del ‘passaggio’, la notte prima degli esami che ognuno ha trascorso come meglio poteva: in solitudine, in compagnia, in gruppo; spensieratamente o in balia dell’ansia da prestazione. La notte in cui da intere generazioni si tenta di conoscere in anticipo le tracce della prima prova, quella di domani mercoledì 22 giugno: l’elaborato di italiano. Sei ore a disposizione ed un vocabolario per svolgere una delle tre proposte: l’analisi del testo, un testo argomentativo o l’attualità. Essendo da poco stati celebrati i 700 anni dalla sua morte, sono in molti ad attendere Dante, seguito da Verga, Montale, Pascoli. Tenendo conto sempre delle ricorrenze per i temi storici si scommette su Mazzini, Pearl Harbour, attentato alle Torri Gemelle o Trattato di Maastricht. E cosa se non pandemia o Ucraina se si parla di attualità? Ogni anno l’apertura delle buste ha però comportato delusioni. Non sarà obbligatorio indossare la mascherina sebbene rimanga ‘raccomandato’ nel caso on sia possibile rispettare il distanziamento di  un metro tra una persona e l’altra. Giovedì seconda prova di indirizzo. A tutti i maturandi gli auguri sinceri della nostra redazione.

condividi su: