Settembre 2023

PROVINCIA

A CITTADUCALE NASCE L'ECOCENTRO COMUNALE. IL 4 SETTEMBRE L'APERTURA

amministrazione, raccolta differenziata

Si terrà il prossimo lunedì 4 settembre alle ore 11 l’apertura dell’Ecocentro comunale di Cittaducale dove potranno accedere i residenti del territorio per conferire  regolarmente rifiuti ordinari e non. Nello specifico il centro, ubicato in località  “Fosso delle Valli”, sarà anche attrezzato per ricevere rifiuti non domestici, ovvero rifiuti assimilati, ai sensi del regolamento di Igiene Urbana vigente, rispettando le suddivisioni delle zone di conferimento: zona di conferimento e deposito dei rifiuti non pericolosi, attrezzata con cassoni scarrabili/contenitori; zona di conferimento e deposito di rifiuti pericolosi. I rifiuti conferiti al centro di raccolta dovranno essere collocati in aree distinte e per flussi omogenei, attraverso l'individuazione delle loro caratteristiche e delle diverse tipologie e frazioni merceologiche, separando i rifiuti potenzialmente pericolosi da quelli non pericolosi e senza procedere a operazioni di disassemblaggio, smontaggio e altro, mentre per i Raee di dovranno separare quelli da avviare a recupero da quelli destinati allo smaltimento. Presso il centro, che sarà gestito dalla società Saprodir, sarà presente un operatore addetto all’ausilio dei cittadini e al controllo visivo dei rifiuti conferiti. Gli orari dell’ecocentro saranno i seguenti: lunedì, martedì, giovedì e venerdì dalle 9 alle 13, sabato dalle 9 alle 13 e dalle 14 alle 18. Il centro sarà chiuso il mercoledì.

“Forniamo ai cittadini un nuovo e centrale servizio – dichiarano il Sindaco Leonardo Ranalli, e il vicesindaco, Claudio Cesarini – con la certezza che questo centro potrà dare una risposta concreta per la gestione dei rifiuti. In questi anni abbiamo lavorato per terminare lavori essenziali in un polo che era incompleto e siamo certi che con la gestione dello stesso da parte di Saprodir si riuscirà a fare un nuovo passo in avanti verso una più puntuale gestione del ciclo dei rifiuti”.

(la foto è relativa ad uno degli ecocentri già esistenti)

condividi su: