Novembre 2022

CASO CIPRIANI: RILEVAMENTO IMPRONTE ANCHE PER IL MECCANICO CHE RECUPERÒ L'AUTO

cronaca

Dopo il cugino Francesco, il fattore  zio Leonino Nobili, il nipote di Silvia Cipriani Valerio e sua moglie Tamara, il cercatore di funghi, è toccato al meccanico sottoporsi al prelievo del Dna e al rilevamento delle impronte. Rino Donati intervenne su chiamata di Bruno Cicolani, dopo che la macchina di quest'ultimo era rimasta in panne. Entrambi  ritrovarono la Fiat Palio nel bosco di Montenero, lì dove poi furono rinvenuti gli effetti personali e i resti della povera Silvia. Il prelievo del dna come quello delle impronte digitali, darà possibilità di riscontro su quanto rilevato nella casa di Cerchiara e nell'auto di Silvia Cipriani, escludendo alcuni soggetti dalle indagini, o attenzionandone maggiormente altri. Domani sarà la volta dei genitori e del fratello di Tamara Nobili. Nel frattempo Il Comune di Rieti, si è costituito parte civile nominando come proprio difensore di parte offesa, l’avvocato Riziero Angeletti del Foro di Rieti.

07_11_22

ph  e video M. D'Alessandro

condividi su: