Novembre 2022

GIORNALISTI E BLOGGER SULLA STRADA DEL TARTUFO E DELLA CASTAGNA TRA BELMONTE E ROCCA SINIBALDA

turismo

Un’iniziativa di promozione del territorio attraverso le sue bellezze naturali, le eccellenze enogastronomiche locali ed i borghi che vantano un passato ricco di storia e tradizioni. Questo l’obiettivo del trekking organizzato ieri dalla  Camera di Commercio di Rieti-Viterbo e dall’Azienda Speciale Centro Italia con il cofinanziamento di Unioncamere Lazio  alla scoperta della Strada del tartufo e della castagna, tra borghi medievali e tipicità locali, nel tratto tra i comuni di Belmonte in Sabina e Rocca Sinibalda, in provincia di Rieti.

Un percorso di oltre 7 chilometri che ha portato giornalisti, blogger e appassionati di trekking ad attraversare aree naturalistiche dai panorami suggestivi, in un itinerario che ha collegato i due borghi di Belmonte e Rocca Sinibalda incrociando anche una parte del Cammino di San Benedetto. Un percorso piacevole, in cui la guida Marco Franceschini ha alternato l’illustrazione delle ricchezze naturalistiche alla narrazione di eventi storici che hanno avuto come scenario proprio questi territori da cui si controllava l’antica via Salaria.

Ad accogliere i visitatori nei rispettivi territori il sindaco di Belmonte in Sabina, Danilo Imperatori, e il primo cittadino di Rocca Sinibalda, Stefano Micheli. 

Un po’ di storia di questo itinerario (fonte http://www.tartufoecastagna.it/)

La Strada del Tartufo e della Castagna della Valle del Turano viene ufficializzata nel 2008, grazie all’impegno dell’Associazione Valturano nata nel 2003, in attuazione della L. Reg. 21/2001 e con riferimento al D.M. 16/07/2000, per iniziativa della Comunità Montana del Turano Zona VIII e dei comuni di Belmonte in Sabina, Rocca Sinibalda, Longone Sabino, Colle di Tora, Castel di Tora, Ascrea/Stipes, Paganico Sabino, Collalto Sabino, Nespolo, Collegiove e Turania.

Nel tempo sono state coinvolte le varie realtà del territorio, a cominciare dalle aziende locali che, aderendo a un preciso regolamento, si sono impegnate nella promozione, tutela e valorizzazione dell’area e dei suoi prodotti tipici, favorendone al tempo stesso la commercializzazione.

Il marchio “Strada del Tartufo e della Castagna della Valle del Turano“, come già avvenuto per la “Strada dell’Olio e dei Prodotti Tipici della Sabina”, oggi identifica le aziende aderenti a un consorzio che mira anche all’educazione e alla sensibilizzazione degli stessi produttori locali, nonché dei cittadini e dei visitatori, mediante incontri di carattere tecnico-divulgativo, organizzazione di sagre e manifestazioni di carattere gastronomico e culturale, oltre a campi didattici per le scuole.

07_11_22

 

condividi su: