Novembre 2022

ASSEMBLEA REGIONALE ANCI LAZIO, A RIETI L’INCONTRO PER UNA REGIONE CHE GUARDA ALL’EUROPA

amministrazione, politica

Nella splendida cornice del Polo Culturale “Santa Lucia” di Rieti si sono riuniti il Direttivo e il Comitato Regionale di Anci Lazio.

Un momento molto sentito dai sindaci del territorio che hanno potuto ritrovarsi per fare il punto in vista della XXXIX Assemblea Nazionale di Anci che si svolgerà a Bergamo dal 22 al 24 novembre p.v..

Circa 80 i partecipanti tra componenti del Regionale e amministratori del territorio che hanno voluto assistere a questo importante incontro.

Ad aprire i lavori il vicepresidente vicario di Anci Lazio e Sindaco di Rieti, Daniele Sinibaldi, che ha ringraziato l’Associazione per aver scelto come sede di questo incontro la cittadina sul Velino

"Un grande onore ospitare l’Assemblea dei Sindaci di Anci Lazio a Rieti. È stata un’occasione utile per confrontarci sulle tante sfide che interessano i Comuni in quest’epoca storica molto particolare. Un appuntamento importante anche per affermare una centralità del nostro Capoluogo nelle dinamiche regionali che è condizione necessaria affinché la Città di Rieti possa conseguire nuove e proficue occasioni di sviluppo e relazioni istituzionali che possano proiettarla sempre più oltre i confini locali”.

Il discorso del Presidente è continuato ricordando la strada intrapresa da Anci Lazio nel supporto ai comuni, tramite i progetti europei e grazie alla continua collaborazione con la Regione Lazio

L’Anci Lazio continua ad affermare la sua capacità complessiva di essere interlocutore qualificato con vari enti, in particolare con la Regione Lazio, confermandosi come soggetto privilegiato quando occorre rappresentare criticità e bisogni di comuni, sindaci ed amministratori locali.

In particolare, voglio ringraziare la Regione Lazio per il percorso di interlocuzione intrapreso in maniera costante e puntuale. Colgo l’occasione per ricordare la stretta collaborazione che c’è stata con la Regione durante il lockdown.

Segnalo con una certa enfasi il progetto “Osservatorio Sviluppo Lazio”, divenuto centrale non solo per l’Anci ma anche per i comuni laziali. Attraverso questo osservatorio, Anci Lazio e Regione Lazio hanno messo in campo un percorso di sostegno ai comuni rispetto alla programmazione europea, con lo scopo di implementare la capacità attrattiva delle risorse europee, anche accompagnandoli ad orientare i loro strumenti di programmazione. Osservatorio sviluppo Lazio nasce dalla collaborazione tra la Regione Lazio, l’Anci Lazio e IFEL per fornire un aiuto concreto alle amministrazioni comunali in questo momento così importante per il nostro Paese”.

Siamo in prima fila con il supporto ai comuni e lo siamo anche grazie all’impegno profuso nella gestione dei progetti europei e i fondi del PNRR.
Dobbiamo ricordare che, anche se stiamo attraversando un momento difficile e delicato, ci troviamo anche di fronte a un momento pieno di grandi opportunità, date proprio dai fondi del PNRR e dalla programmazione 21-27.
Anci Lazio sta riuscendo nella difficile missione di confrontarsi con i territori, farsi portavoce delle istanze e delle problematiche degli stessi e nel portare soluzioni fattive e concrete alle realtà, piccole e grandi, che compongono questo corollario di bellezze che è la nostra Regione.

Continuiamo ad impegnarci e a dare risposte ai nostri associati, il modo migliore per lavorare e mettersi al servizio delle amministrazioni e dei cittadini”.

Presenti anche il vicepresidente della Regione Lazio, Daniele Leodori, l’assessora agli Enti Locali, Valentina Corrado, l’assessore al Lavoro della Regione Lazio, Claudio Di Berardino, il Presidente della Provincia di Rieti, Mariano Calisse e il Presidente del Consiglio Regionale del Lazio, Marco Vincenzi.

condividi su:
EMIGRANDO TRA VECCHIO E NUOVO MONDO
amministrazione, digitalizzazione, impresa