Giugno 2022

ASM, SU GHERARDI IL SINDACO PRECISA "DOPO LA NOMINA LA DICHIARAZIONE DI RINUNCIA RETRIBUZIONE"

“I nervosi esponenti del PD reatino insistono nella sdrucciolevole, per loro, polemica sull’incarico del manager Silvio Gherardi nel Consiglio di Amministrazione di ASM. Non contenti di aver rimediato il solito buco nell’acqua, condito da pressappochismo e superficialità nelle iniziali dichiarazioni, si arrampicano sugli specchi pubblicando il verbale di Assemblea del 29 aprile scorso – disponibile, in maniera trasparente, sul sito aziendale – nel quale veniva indicato il compenso per il consigliere Gherardi. Dovrebbero sapere, gli illustri esperti, che a quell’atto segue la notifica di nomina all’interessato il quale poi eventualmente accetta, comunica di non aver impedimenti di legge e di rinunciare all’eventuale retribuzione. E’ esattamente ciò che è successo nel caso di Silvio Gherardi! Se per i poco attenti esponenti del PD reatino non fosse sufficiente neanche questo, basterebbe verificare l’erogazione degli emolumenti che ASM ha regolarmente corrisposto a tutti i dipendenti e ai membri del CDA, eccezion fatta, appunto, per Silvio Gherardi. Ribadisco, infine, che lo stimato manager continuerà a non ricevere in futuro nessun indennizzo per l’incarico ricoperto e rinnovo calorosamente l’invito al PD della Città di Rieti a prestare altrettanta attenzione, magari meno confusa e scomposta, ad altre società della provincia di Rieti e ad altre erogazioni di enti pubblici della nostra Regione”.

condividi su: