Gennaio 2022

PROVINCIA

AL TEATRO MANLIO LA STAGIONE TEATRALE 2022

teatro

 

Il Teatro Manlio riapre con 5 importanti spettacoli per la stagione teatrale 2022, nata dalla collaborazione tra il Comune di Magliano Sabina, ATCL – Associazione Teatrale fra i Comuni del Lazio e La Mirabilis Teatro societas.

Si parte il 29 gennaio ore 21.00 con SMANIE PER LA VILLEGGIATURA di Carlo Goldoni con STEFANO ARTISSUNCH (che firma anche la regia), STEFANO DE BERNARDIN, LAURA GRAZIOSI, STEFANO TOSONI. La commedia narra i preparativi per la partenza in campagna di due famiglie: quella di Leonardo, con la sorella Vittoria e quella di Filippo con la figlia Giacinta. Leonardo ama Giacinta, ma al momento della partenza, Filippo, distrattamente, invita nella carrozza della figlia un altro giovane, anch'egli innamorato di Giacinta. Leonardo, in preda a crisi di gelosia, più volte decide di rimandare la partenza cercando persino di annullarla tra i pianti e le lacrime della sorella che da una settimana è impegnata in preparativi e progetti.

ANTONELLA QUESTA è protagonista e autrice di INFANZIA FELICE. Una Fiaba Per Adulti in scena il 12 febbraio ore 21.00, coreografie e messa in scena Magali B – Cie Madeleine&Alfred. Una maestra un po’ rigida, un gatto parlante, dei bambini capricciosi e viziati, una preside dedita all’aperitivo, una madre in carriera e un principe con la coppola azzurra azzurra come il mare, sono solo alcuni dei protagonisti di questa originale fiaba per adulti. Un viaggio, anche molto divertente, all’interno della famiglia e della scuola di oggi, cercando di capire dove affondino le radici della rabbia che anima la guerra tra genitori e insegnanti e che spesso spinge i nostri bambini verso il bullismo.

Con la consulenza alla drammaturgia di Massimo Recalcati, DEI FIGLI di e con MARIO PERROTTA e con Luigi Bignone, Dalila Cozzolino, Matteo Ippolito sarà al Teatro Manlio il 5 marzo ore 21.00. Una casa che è limbo, che è purgatorio, per chiunque vi passi ad abitare. Vite in transito che sostano il tempo necessario - un giorno o anche una vita - pagano un affitto irrisorio e in nero e questo li lascia liberi di scegliere quanto stare, quando andare. Solo uno sosta lì da sempre: Gaetano, il titolare dell’affitto. Al momento, le vite in casa sono quattro. Vediamo tutti gli ambienti come se i muri fossero trasparenti. La casa è fluida, come le vite che vi abitano. Le uniche certezze sono quattro monitor di design, bianchi, come enormi smartphone. Su ognuno di essi stanziano, incombenti, le famiglie di origine degli abitanti: genitori, sorelle, cugini… 13 personaggi per un intreccio amaramente comico, un avvitamento senza fine di esistenze a rischio, imbrigliate come sono nel riflettere su sé stesse.

Il 13 marzo ore 18.30 MINCHIA SIGNOR TENENTE, regia di Nicola Pistoia vede un numeroso cast (Antonio Grosso, Antonello Pascale, Natale Russo, Francesco Nannarelli, Gaspare Di Stefano, Federica Carruba Toscano, Francesco Sigillino, Francesco Stella, Giole Rotini) che sigla il successo di questo spettacolo.

Sicilia 1992, in un piccolo paesino dell’isola c’è una caserma dei carabinieri, posta su un cucuzzolo di una montagna. I nostri militari (ognuno proveniente da una regione diversa italiana) affrontano la quotidianità del paesino oramai in cui la cosa che turba di più la gente del posto è il ladro di galline (una volpe!!). L’arrivo di un tenete destabilizzerà l’unione dei 5 carabinieri. Minchia Signor tenente è la commedia cult degli ultimi 8 anni, si parla di mafia ma in maniera totalmente comica e originale, si ride tanto e alla fine si riflette.

Concerto spettacolo che celebra 2 dei più importanti musicisti della nostra storia: LUCIO INCONTRA LUCIO il 27 marzo ore 18.30 con Sebastiano Somma, e con Marco De Gennaro – pianoforte; Gianmarco Santarpino – sax; Aldo Vigorito – contrabbasso; Giuseppe La Pusata – batteria; Lorenzo Guastaferro – vibrafono, con le voci di Alfina Scorza, Elsa Baldini, Paola Forleo, Francesco Curcio. Erano gli inizi degli anni Ottanta quando Dalla parlò a Battisti di un suo grande progetto da fare insieme: una grande tournée e poi un disco da incidere. Battisti rifiutò l’invito, perché ormai immerso in una nuova sperimentazione musicale con quella decisione devastante di sparire dalle scene. Lucio incontra Lucio prova a figurare quell’incontro artistico mai avvenuto, anche se solo immaginario, tra Lucio Battisti e Lucio Dalla, raccontando attraverso le loro canzoni uno spaccato musicale che parte dagli anni ’60 per arrivare ai nostri giorni.

 

 

Teatro Manlio

Via Roma 2 - Magliano Sabina

Info: tel 3925415913; teatromanliomaglianosabina@gmail.com

www.atcllazio.it

 

Biglietteria

La biglietteria aprirà un'ora prima di ogni spettacolo. 

Abbonamento: Intero 35 euro; Ridotto 30 euro

Biglietto 12 euro

 

condividi su: