Ottobre 2022

SCUOLA

AL PRESIDENTE MELONI LO SNALS CHIEDE CERTEZZE PER LA SCUOLA

amministrazione, scuola

Secondo lo Snals- Confsal "Nel discorso di insediamento alla Camera il Presidente Meloni  ha giustamente dato rilievo ai gravi problemi dettati dalla grave congiuntura economica e sociale interna ed internazionale. Non sono mancati tuttavia importanti accenni ai problemi dell'istruzione e a quelli del più vasto mondo dei giovani".

Lo Snals Confsal condivide con il Presidente "la necessità di assegnare alla scuola il ruolo di risorsa strategica per lo sviluppo economico e sociale di tutto il Paese". Il rilievo dato al Merito che integra la nuova denominazione del Ministero, a parere dello Snals Confsal, "non può sottrarci dal dovere di rimuovere, come dettato dalla nostra Costituzione, gli ostacoli che si frappongono alla piena crescita culturale, civile e sociale dei cittadini e dei nostri giovani. Tra l'altro la Missione Istruzione del PNRR presenta quale obiettivo fondamentale la riduzione dei divari territoriali e della dispersione scolastica. Ciò sarà possibile, secondo lo SNALS, solo con una seria politica di investimenti e di valorizzazione di tutto il personale. Il rinnovo del CCNL del Comparto Istruzione e Ricerca rappresenterà un primo banco di prova delle reali intenzioni del nuovo Governo di cambiare rotta.

Per i giovani, a parere dello Snals Confsal, sono sicuramente opportune le politiche di sviluppo delle attività culturali, artistiche e sportive. Per non cadere negli errori del passato bisogna però individuare la strategia vincente per avviare a soluzione i problemi della condizione giovanile. Solo creando nuove opportunità di lavoro, coerenti con le necessarie innovazioni nel sistema di istruzione e formazione, potrà essere possibile emancipare la condizione dei giovani nel nostro Paese".

25_10_22

condividi su: