a cura di Diego Petroni

Dicembre 2017

CALCIO

UN RIETI MICIDIALE

sport

Un mese formidabile quello di novembre per i colori amarantocelesti! Gli uomini di mister Parlato hanno portato avanti con tenacia una cavalcata infernale che ha consolidato il Fc Rieti in testa alla classifica del girone G con ben 6 punti di vantaggio sulla prima inseguitrice, il SFF Atletico. Un vero e proprio rullo compressore che ha macinato gli avversari con sbavature minime, producendo bel gioco e capitalizzando ottimamente con i bomber Scotto e Marcheggiani, rispettivamente al secondo e primo posto della classifica cannonieri. Ma andiamo con ordine. Rieti shock ad Aprilia nei primi venti minuti, dove subisce uno sfortunato 2 a 0 che non rende certo giustizia a quanto fatto in campo fino a quel momento dagli amarantocelesti.
La reazione però non si fa attendere e vede una grandissima rimonta grazie alla doppietta di Marcheggiani e l’inzuccata finale e vincente di Biondi: un capovolgimento di fronte che manda in visibilio i cento tifosi arrivati da Rieti nonostante il turno infrasettimanale. La domenica successiva un inatteso mezzo passo falso lascia l’amaro in bocca all’agguerrita truppa di Parlato tra le mura domestiche: nel primo tempo infatti gli amarantocelesti bombardano il Trastevere 3 a 0 grazie alle reti di Marcheggiani, Tiraferri e Scotto, ma nella ripresa si fanno incredibilmente raggiungere dall’ex Cardillo e dalla doppietta del sempre pericoloso Nieri. Un vero peccato dato che si poteva schierare qualche riserva fresca nel secondo tempo, specialmente con il campo pesante e dopo il turno infrasettimanaleIn casa Rieti nessuno demorde per il deludente 3 a 3 e subito gli amarantocelesti riprendono a macinare gli avversari: stavolta è il Lanusei a soccombere contro i continui colpi della Banda Parlato, a segno con Luciani, un redivivo Giunta e la doppietta di Marcheggiani. La domenica successiva il Rieti vince e convince sempre di più il proprio pubblico strapazzando la Nuorese per 4 a 1 grazie ad un gioco strabiliante ed alle reti di Luciani, la solita doppietta di Marcheggiani, Cuffa e Tirelli. Il turno successivo vede il Rieti espugnare Monterosi grazie ad un altro gol di Luciani, sempre più a suo agio sottoporta, in una partita difficilissima in cui gli amarantocelesti hanno anche dimostrato di sapersi coprire e resistere nel momento del bisogno. Si torna in casa e a provare ad ostacolare il Rieti ci sono i sardi di Budoni: la coriacea squadra ospite ci prova chiudendo il primo tempo in vantaggio per 0 a 1, ma nella ripresa il Rieti cambia decisamente marcia ed asfalta gli avversari grazie alla zuccata di Cuffa, il rigore realizzato da Marcheggiani e l’eurogol di Scotto, sempre presente nelle azioni decisive del Rieti. Un cammino impressionante che ha portato quasi il punteggio pieno, un Rieti micidiale che, ancora imbattuto, si appresta ad infrangere diversi record della categoria e punta deciso a riprendersi quello che è suo, cioè la vittoria finale del campionato che l’anno scorso ha clamorosamente gettato alle ortiche.

condividi su: