Aprile 2018

NEWS

UBRIACHI RUBANO UNA PANDA A PIAZZA CAVOUR

Si danno alla fuga tamponando una vettura

sicurezza

Personale della Sezione della Polizia Stradale di Rieti, in collaborazione con personale dell’Arma dei Carabinieri, ha arrestato i pluripregiudicati reatini R.F., del 1968 e N.S., del 1971, resisi responsabili di furto aggravato ed altri reati connessi alla circolazione stradale. 

Nel primo pomeriggio di ieri, infatti, due persone hanno rubato una autovettura Fiat Panda, in zona Piazza Cavour a Rieti, per poi darsi precipitosamente alla fuga con manovre pericolose e rocambolesche; così facendo però richiamavano l’attenzione dei passanti che hanno allertato le Sale Operative della Polizia di Stato e dell’Arma dei Carabinieri. 

La Sala Operativa della Questura di Rieti ha immediatamente diramato le ricerche alle pattuglie della Polizia di Stato presenti sul territorio, al fine di rintracciare i responsabili del fatto che, nel  frattempo, nel tentativo di far perdere le proprie tracce, si erano diretti in direzione di Maglianello Basso, dove avevano causato un incidente stradale, tamponando una vettura con due donne a bordo che sono rimaste lievemente ferite ed alle quali, ovviamente, i fuggitivi non hanno prestato il minimo soccorso proseguendo la loro fuga in direzione di Roma. 

Sulla Via Salaria i due malviventi però venivano riconosciuti e intercettati da una pattuglia della Sezione della Polizia Stradale di Rieti che si metteva così all’inseguimento e, considerate anche le condizioni atmosferiche avverse, a causa di una pioggia fortissima che avrebbe senz’altro reso ancora più pericolose le manovre necessarie al fermo del veicolo,  richiedeva alla S.O. il supporto di altri operatori. 

Una pattuglia dell’Arma dei Carabinieri, in forza alla vicina Stazione di Passo Corese, si è prontamente recata in ausilio al personale della Polizia di Stato; l’attività sinergica ha consentito il blocco del veicolo, condotto in maniera sconsiderata dai due ladri, senza arrecare pericolo alcuno né agli stessi malviventi né, soprattutto, agli inconsapevoli altri utenti della strada. 

I due ladri venivano così arrestati ed identificati per  R. F., di anni 50  (conducente), trovato in evidente stato di ebrezza e di alterazione psicofisica dovuta all’uso di sostanze stupefacenti, e N. S. anni 47 (passeggero), entrambi con numerosi precedenti penali. 

Le due persone sono state, pertanto, tratte in arresto e messe a  disposizione della locale Autorità Giudiziaria, davanti alla quale dovranno rispondere dei reati di furto aggravato ed omissione di soccorso a seguito di incidente stradale. 

Inoltre, R.F. dovrà anche rispondere della guida con patente revocata e sotto l’effetto di sostanze alcoliche e stupefacenti.

 L’operazione ha evidenziato la estrema sinergia e collaborazione tra le Forze di Polizia ed una perfetta esecuzione del Piano Coordinato di Controllo del Territorio.

 

condividi su: