Giugno 2020

TERMINILLO

TSM2 , SINIBALDI INVITA MESSNER AL TERMINILLO

amministrazione

In relazione alle polemiche che stanno caratterizzando l’avvio dell’iter di valutazione del progetto di rilancio del Terminillo denominato “Terminillo Stazione Montana – Turismo Responsabile”, il vicesindaco di Rieti Daniele Sinibaldi invita Reinhold Messner a visitare la provincia di Rieti e in particolar modo la nostra montagna per conoscerne le bellezze e visionare il progetto.

"Gli effetti positivi dell’inedita e vasta unione d’intenti che sta caratterizzando il sostegno al rilancio del Terminillo, con amministrazioni locali e numerose associazioni e organizzazioni, oltre a tantissimi cittadini, uniti nell’auspicio di veder rinascere la nostra montagna, lascia ben sperare per il futuro. Mai negli ultimi decenni si era registrata una partecipazione tanto corale quanto sentita ad un progetto complessivo di un intero territorio che si sta identificando in una concreta speranza per garantire un futuro a queste nostre terre. E mai, negli ultimi decenni, si era registrata tanta attenzione fuori dai confini provinciali per il Terminillo, un buon segnale anche questo, nonostante alcuni personaggi nazionali siano stati imbeccati con valutazioni superficiali e strumentali da parte dei pochi che, localmente, si oppongono al rilancio del Terminillo. Proprio a fronte di questa valutazione, e considerando la caratura del personaggio, colgo l’occasione per invitare Reinhold Messner a visitare la provincia di Rieti e in particolar modo il Terminillo. Ci farebbe estremamente piacere organizzare un incontro sul posto, facendogli scoprire le bellezze e le potenzialità della nostra terra e permettendogli di confrontarsi con le numerose realtà vitali della montagna e di Rieti che, passo dopo passo, con grande impegno e sacrificio, hanno contribuito finalmente a disegnare una strada di rilancio che punta allo sviluppo economico garantendo al contempo la tutela ambientale. Speriamo che Messner accetti il nostro invito e siamo convinti che, dopo un sano confronto con i promotori del progetto, le amministrazioni locali e le 35 sigle che hanno contribuito al ‘Manifesto per il Sì’, anche lui sarebbe convinto della necessità di arrestare il declino e l’abbandono del Terminillo”.

condividi su: