Ottobre 2018

TERREMOTO

TRANCASSINI 'DUE PESI DUE MISURE PER SISMA DI ISCHIA E CENTRO D'ITALIA'

amministrazione

"Non solo il Commissario straordinario nominato per Genova potrà operare in deroga alla normativa vigente con poteri speciali, per intenderci potrà fregarsene della burocrazia, mentre quello della ricostruzione post-sisma no. Così pure Ischia avrà il suo condono tombale, mentre i 138 Comuni che cercano di ricostruire i propri paesi non possono e non potranno sanare i piccoli abusi. Disparità così marcate di trattamento nello stesso Decreto, rivelano un disinteresse vergognoso verso la ricostruzione nelle nostre Comunità. Ho presentato emendamenti che se accolti faranno giustizia. Spero che il buon senso ci faccia meritare maggior rispetto" è quanto ha dichiarato l’On. Paolo Trancassini(FDI) e Sindaco del Comune di Leonessa alla luce del decreto Genova che vede inseriti al suo interno anche i provvedimenti riguardanti la ricostruzione post sisma di Ischia.

Due pesi e due misure quelle adottate dal governo giallo verde che non vanno giù a Trancassini, che in rappresentanza delle 138 comunità del Centro Italia continua a battersi ininterrottamente dai banchi del Parlamento e della Commissione Ambiente affinché sia rispettata in pieno la dignità dei terremotati del 2016 che a distanza di due anni ancora attendono con impazienza un segnale positivo volto alla ricostruzione, ma che piuttosto sono alle prese con le gravi disfunzioni di questo sistema che oltre a non decollare, inizia anche a crollare ( si veda lo stato di degrado in cui versano le Soluzioni Abitative di Emergenza già evacuate).

condividi su: