a cura di Sergio Grillo

Febbraio 2018

RUGBY

TORNA IL CAMPIONATO

Arieti in lutto

rugby

Torna il campionato dopo la pausa natalizia. Anzi no. Poche battute e inizia un calendario a singhiozzo con ripetute soste in occasione del Torneo delle 6 Nazioni. Insomma un campionato che ritma le sue partite alternandone la disputa  con il religioso stop in concomitanza del torneo che vede impegnate le migliori nazionali del vecchio continente. Esordio difficile, se non proibitivo, il debutto contro l’Inghilterra, realtà  che può ben sperare l’aggiudicazione del trofeo. E tra le pieghe del 6 Nazioni si celebra il campionato spezzatino della nostra serie B. Il giorno 14 gennaio il quindici reatino è andato a cogliere un prezioso successo sul campo cesenate della Romagna Rugby. Partita che ha avuto per gli Arieti un’importanza particolare dopo la striscia negativa degli ultimi 2 mesi del 2017. Purtroppo il girone di andata si è concluso con la sconfitta interna contro il forte Parma. 

PARIBONI – ARIETI IN LUTTO
Se ne è andato così come ha vissuto. Ha lottato contro il male che lo ha torturato nel corpo e nella mente. Lo ha fatto con la stessa grinta con cui si tuffava nelle mischie, con quella mentalità, con quella abnegazione che lo facevano diventare il leader di una squadra, di quella squadra amarantoceleste che lo ha visto come protagonista, divenendo il punto di riferimento di tutti i compagni di squadra. Per questi motivi era il “papà” di un gruppo che aveva conquistato la promozione in serie A. Emilio Pariboni era cresciuto in una famiglia che viveva di pane e palla ovale, e tutti i giocatori di ieri e di oggi nonché i dirigenti degli Arieti si stringono nell’ultimo saluto al “papà” nella convinzione che un altro “Angelo Blu” è salito in cielo con l’ovale fra lemani. Rispettoso di avversari e compagni di squadra, Emilio era, è e resterà l’esempio da seguire, nel rettangolo di gioco e nella vita di tutti i giorni. Grazie Emilio, grazie “papà”.

condividi su: