Gennaio 2020

CALCIO*

TERNANA RIETI 3-0, IL TABELLINO, LA SINTESI E LE INTERVISTE

calcio

Ternana (4-3-1-2): Iannarilli 7; Nesta 6 (46’ Parodi 6), Suagher 6,5, Bergamelli 6, Mammarella 6,5; Paghera 6, Palumbo 6, Salzano 6(46’ Damian 6); Partipilo 6,5 (76’ Torromino sv); Vantaggiato 7,5 (65’ Ferrante 6), Marilungo 6 (61’ A.Celli 6). A disposizione: Marcone, Tozzo, Diakitè, Furlan, M. Russo , Sini, Defendi. All. Gallo 6,5
Rieti (3-4-1-2): Addario 5; Esposito 6, Celli 6 , Aquilanti 6,5; Tiraferri 6, Zampa 5,5, Tirelli 6, Zanchi 7; De Paoli 6(65’ Beleck sv); Del Regno 5 (46’ Serena 6,5), Russo 67..A disposizione: Pegorin, Granata, Poddie, De Sarlo, Bartolotta, Zona, Giordano. Allenatore: Beni 6,5
Arbitro: Virgilio di Trapani 6,5(Catani- Voytyuk).Marcatori: 25’ Vantaggiato (T), 57’ Partipilo (T), 93’ Damian (T)
Note: ammoniti Nesta (T), Tiraferri (R ), Bergamelli (T). al 42′ st Iannarilli para un rigore di Zampa

SINTESI

Terza vittoria di fila per la Ternana dopo la trasferta di Potenza e il doppio confronto casalingo contro Rende e Rieti. Quarta sconfitta di fila per il Rieti che pur disputando una buona gara esce con un altro passivo dal Liberati. I rossoverdi calano il tris contro i laziali grazie alla rete di testa di Vantaggiato su angolo di Mammarella (al terzo gol di fila) e le reti di Partipilo e Damian nella ripresa. Ad onore del vero risultato anche troppo severo per la squadra amarantoceleste che si è presentata a Terni senza alcun timore reverenziale, costruendo una buona trama di gioco ed un ottimo possesso palla, arrivando però troppo poco in porta. Come a Bari, però, il Rieti non raccoglie nulla, a parte i complimenti, continuando ad non uscire da un tunnel di sconfitte al limite della psicoanalisi. Da sottolineare la grande prova di Zanchi, instancabile sulla fascia, ma non basta. Il Rieti non finalizza, la Ternana come il Bari alla prima occasione non perdonano. 

Nell’analisi della classifica , con la contemporanea sconfitta interna della Reggina contro la Virtus Francavilla, Ternana e Bari accorciano a meno sei in attesa del doppio big match di domenica Reggina-Bari e Monopoli-Ternana.

In coda allunga il Picerno, mentre in zona play out tutto resta immutato  con le sconfitte di Rende e Sicula Leonzio Bene il Bisceglie che si porta a quota 17. Rieti sempre piu’ ultima a 8 punti.

LE INTERVISTE 

Roberto Beni “La Ternana è una squadra molto forte a livello individuale e collettivo. Noi avevamo preparato bene la partita con molti cambi di gioco e stavamo facendo bene in campo. purtroppo nel nostro momento migliore ci hanno segnato. Abbiamo continuato a giocare senza abbatterci, ma poi ci hanno segnato il secondo. Poi abbiamo reagito ma abbiamo sbagliato il rigore e poi subito il terzo. Non posso rimproverare nulla ai miei ragazzi”.

“Le differenze con il Bari? Sono due ottime squadre ed entrambe possono lottare fino alla fine per il campionato. Noi siamo una squadra giovane che deve crescere, ma credo che oggi usciamo a testa alta. Il campionato per noi è ancora aperto e possiamo salvarci, ma servono rinforzi sul mercato. Ci siamo tolti due avversari tosti come Ternana e Bari, ora guardiamo al futuro. Ci serve almeno un giocatore per reparto, la situazione è delicata perchè ci sono anche i punti di penalizzazione. Vado avanti per la mia strada, finchè me lo consentiranno”

Fabio Gallo “I meriti del Rieti ci sono, è venuto a fare una partita a viso aperto e spensierata. Noi non siamo stati brillantissimi, ma abbastanza padroni del campo e bravi a sfruttare le occasioni. Le buone notizie sulla Reggina? Andiamo avanti, pensiamo a noi. Iannarilli ha fatto una grandissima parata sul rigore.

Ci siamo messi a tre con Celli nel secondo tempo e siamo migliorati. Palumbo ha avuto dei crampi, mentre Salzano potrebbe essersi rotto il naso. Parodi aveva una contrattura e non volevo rischiarlo, ma Nesta già ammonito rischiava troppo il secondo giallo. Salzano è in ospedale, sto aspettando notizie, penso che si sia rotto il setto nasale. Paghera ha fatto bene, era più riposato degli altri”

condividi su: