Maggio 2019

TERREMOTO

SISMA, MANIFESTAZIONE. TRANCASSINI “FARABOLLINI, QUANTO CI COSTI? PRESTO UN’INTERROGAZIONE URGENTE PER FARE LUCE SUL SUO OPERATO”

politica
Dopo tre anni, centinaia di vergognose passarelle e infinite promesse non mantenute, la ricostruzione dei comuni colpiti dal sisma è ferma senza una prospettiva, senza una strategia e questa mattina le Comunità vittime del terremoto del Centro Italia lo hanno “urlato” in Piazza Montecitorio.
L’On. Paolo Trancassini di FdI e Sindaco di Leonessa, era con loro e ha dichiarato: “E’ dal giorno del mio insediamento che ripeto a tutti che serve un cambio di strategia, serve coraggio, competenza ed invece a noi che cerchiamo una strada per l’avvio di una vera ricostruzione, dopo il disastro del PD ci è toccato un Farabollini qualunque. Oggi i manifestanti hanno urlato a gran voce il suo nome e io con loro: ‘Dove sta? Che fa? Chi lo ha visto? ‘ Ed io aggiungo: quanto costa?  Mentre 138 comunità aspettano un segno, una accelerazione, lui tace e distribuisce incarichi. Già questo lunedì presenterò un’interrogazione urgente per conoscere i conti della struttura commissariale presieduta da chi avrebbe più diritto al reddito di cittadinanza che dello stipendio da Commissario. Peraltro anche il sostegno che gli hanno affiancato, il Sottosegretario Crimi, brilla per incompetenza e lentezza. – continua Trancassini - Dopo aver avuto paura di morire, le Comunità colpite hanno maturato la paura del futuro, paura che c’è tutt’ora e che si combatte togliendo di mezzo la burocrazia, sostenendo le imprese e aumentando i servizi. Solo così è possibile riprendere forza e speranza, solo così è possibile vincere questa difficilissima partita”.  Così ha concluso il Sindaco di Leonessa al termine della manifestazione che ha visto molte centinaia di persone provenienti dai numerosi comuni del Centro Italia, radunarsi con esasperazione di fronte al Parlamento italiano.
condividi su: