Marzo 2020

SALUTE

I SINDACI DELLA SABINA METTONO A DISPOSIZIONE LA CASA DELLA SALUTE DI MAGLIANO

sanità
"I Sindaci del territorio, con doveroso senso civico e spirito di solidarietà verso i cittadini della Regione e della Bassa Sabina, vista l’emergenza sanitaria in cui si trova l’Italia e la pressione a cui potrebbe essere sottoposto il sistema sanitario regionale, chiedono al Presidente Nicola Zingaretti, all’Assessore Alessio D’amato e al  Direttore Generale ASL Rieti D’Innocenzo Marinella, di valutare la possibilità e di considerare l’opportunità di delocalizzare, temporaneamente, presso la casa della salute di Magliano Sabina, già Ospedale Marzio Marini, parte delle attività di degenza del nosocomio reatino Ospedale  San Camillo De Lellis o altre azioni che la Direzione intenda adeguate al superamento dell’emergenza e ad una implementazione dei LEA, nel territorio della Bassa Sabina, vista comunque la difficoltà nel raggiungere l’unico presidio ospedaliero attivo nella  Provincia di Rieti."
 
"Il sentimento che anima tale proposta è teso, esclusivamente, alla tutela della salute dei cittadini nonché al sostegno di tutte le iniziative intraprese con grande impegno e senso di responsabilità da Lei, dalla Sua Giunta, da tutta la Direzione Regionale e Locale."
Questo in sintesi la lettera inviata da molti  Sindaci della Bassa Sabina al Presidente Zingaretti, Assessore D'Amato e al Direttore Generale.
"Una nota tesa alla messa a disposizione della struttura, sicuri che l'attenzione che hanno sempre dimostrato per il territorio la farà prendere in considerazione. Confidando anche sugli esponenti istituzionali locali che sono sensibili al tema Un'emergenza quella che stiamo vivendo in Italia che probabilmente andrà avanti per un po' e che richiede disponibilità da parte di tutti a dare una mano e i Sindaci ci sono sempre!
"Approfitto per ridimensionare le voci che circolano di eventuali contagi più o meno conclamati - - scrive Giulio Falcetta sindaco di Magliano Sabina -  fate riferimento sempre e solo alle notizie ufficiali: Regione, ASL e Comuni stanno applicando i protocolli con grande abnegazione e competenza, soprattutto con grande trasparenza nei confronti dei cittadini."
condividi su: