Ottobre 2018

NEWS

SETTIMANA DELLA DISLESSIA, ANCHE A RIETI MOLTI GLI EVENTI

formazione

Dall’1 al 7 di ottobre 2018 l’Associazione Italiana Dislessia organizza la terza edizione della Settimana Nazionale della Dislessia, in concomitanza con la EuropeanDyslexiaAwareness Week, promossa dalla EuropeanDyslexiaAssociation (EDA).

L’iniziativa prevede un articolato programma di eventi d’informazione e sensibilizzazione, su tutto il territorio nazionale, organizzati a livello locale da oltre 1.000 volontari, di oltre 90 sezioni AID, in collaborazione con 300 istituzioni tra enti pubblici e istituti scolastici.

In occasione della Settimana Nazionale della Dislessia 2018, la Sezione AID di Rieti con il patrocinio del Comune di Rieti e il supporto dell’Ufficio Scolastico Provinciale propone i seguenti eventi, dopo l'interessante incontro di apertura organizzato sabato al Liceo Artistico A. Calcagnadoro  con Giacomo Cutrera, giovane dislessico, ingegnere ed ex vice-presidente nazionale AID.

 Si prosegue ora con 

  • “Tu come stai?”,circle time 
    domenica 7 ottobre dalle 10,00 alle 12,30
    “Le tre porte” Via della Verdura 21/25 Rieti

    Il Circle Time rappresenta un momento di parità, dove tutti possono esprimere le proprie opinioni e emozioni liberamente.
        Nasce dall’esperienza maturata in questi anni agli sportelli d’ascolto ed è finalizzato a promuovere l’ascolto attivo e la partecipazione di tutti.
    Lo scopo è dare voce alle paure, le ansie, le speranze, i percorsi di elaborazione e le risposte date alle difficoltà del proprio familiare dislessico dalle madri, i padri, i fratelli, gli amici.
        Saranno presenti docenti, genitori, tutor che ricopriranno nel cerchio un ruolo di mediatori, facilitatori della comunicazione proponendo l’argomento e dando una direzione sia alla conversazione che ai contributi dei partecipanti senza rispondere alle domande e ai dubbi esposti in modo diretto.
    Attraverso la messa in comune dei propri vissuti ognuno potrà trarre la risposta di cui ha bisogno dall’esperienza dell’altro.

    E' richiesta l'iscrizione onlinecompilando il modulo sul sito rieti.aiditalia.org.
    https://www.aiditalia.org/it/attivita/774

    Al termine dell’incontro aperitivo offerto dall’Associazione Italiana Dislessia.
    Per chi desiderasse fermarsi a pranzo sconto del 10% offerto da “Le tre porte “.

  • “Nei panni di un dislessico”
    da lunedì 1 a sabato 6 ottobre 
    progetto riservato agli Istituti Scolastici
     

    Questo progetto nasce per diffondere una corretta informazione sui disturbi specifici dell’apprendimento tra gli studenti delle scuole secondarie al fine di facilitare la piena inclusione degli alunni con certificazione di disturbo specifico dell’apprendimento e
    l’accettazione dell’adozione degli strumenti compensativi e delle misure dispensative previste nei Piani Didattici Personalizzati.
        Il progetto, sperimentato per diversi anni a classi riunite, il primo anno con le classi seconde e successivamente con le classi prime, del Liceo Artistico A. Calcagnadoro di Rieti, con le classi prime dell’ I. C. Angelo Maria Ricci e dell’ I.C. Marconi -S. Sassetti, con tutte le classi dell’ I.O. Amatrice, dell’ I.O. Borgorose, dell’ I.C. Galilei Cittaducale e dell’ I.C. Fara Sabina, prevede un laboratorio didattico e la proiezione di video, cortometraggi e cartoon in orario scolastico. 
    Verrà attivato su richiesta dei singoli Istituti Scolastici che deve pervenire entro il 25 settembre a rieti@aiditalia.org o al 392 3501401
    Venerdì 5 ottobre si svolgerà con le classi prime e seconde della secondaria di primo grado dell’Istituto Comprensivo Marconi- S. Sassetti. 
    Sabato 6 ottobre
    con le classi prime del Liceo Artistico A. Calcagnadoro.

  • “Tutti i colori della luce”
    mercoledì 3 ottobre
    Istituto Omnicomprensivo di Amatrice

    Laboratorio didattico per l’inclusione e incontro pubblico con report sul progetto “AID si fa in 4”.
    “AID si fa in 4” è il progetto di solidarietà dell’Associazione Italiana Dislessia pensato per rispondere alle richieste pervenute dagli Istituti Scolastici del territorio colpito dagli eventi sismici del 2016/17.
    L’AID ha così inteso rispondere all’appello del primo cittadino di Amatrice impegnandosi in un progetto che ha portato volontari e formatori vicino ai ragazzi, alle famiglie e ai docenti di Abruzzo, Lazio, Marche e Umbria e, attraverso le attività proprie dell’Associazione, sostenere la ricostruzione della rete di rapporti interpersonali che sola può evitare il disgregarsi delle comunità. 
        Ad Amatrice sono stati realizzati i progetti “Una mappa per non perdersi”, dieci giornate con la presenza di tutor dell’apprendimento in aula per sperimentare una didattica inclusiva attraverso l’impiego di mappe, tabelle e schemi, e “Segnali di Rischio” screening per l’individuazione precoce di difficoltà di apprendimento.
        I risultati di questi progetti saranno illustrati a studenti, docenti e genitori mercoledì 3 ottobre presso l’Istituto Omnicomprensivo di Amatrice.


Info

AID - Sezione di Rieti: Tel. 392 3501401- rieti@aiditalia.org | http://rieti.aiditalia.org

condividi su: