Settembre 2021

REGISTRO DI CLASSE

SCUOLE, DONATACCI "ATTRIBUITI I FONDI 'ORGANICO COVID' ALLE SCUOLE. SI PROCEDA ALLE NOMINE"

amministrazione

In occasione della presentazione del  Piano per la prevenzione e il contrasto delle infezioni da SARS CoV-2, diversi i Dirigenti scolastici presenti, a cominciare dal Dirigente dell’Istituto Luigi di Savoia, professoressa Raffaella Giovannetti. Gradita è stata la presenza di una rappresentanza dei ragazzi dell’ultimo anno di studi del “Savoia”, a cui il Direttore Generale della Asl di Rieti D’Innocenzo e il Dirigente dell’Ufficio Territoriale Scolastico di Rieti hanno augurato un buon anno scolastico. Abbiamo chiesto proprio al dottor Donatacci una visione d’insieme della situazione nelle scuole “Sono stati attribuiti direttamente dal Ministero attraverso l’Ufficio scolastico regionale, i fondi alle scuole. Con questi fondi potranno nominare personale o collaboratori scolastici, amministrativi o qualche docente a supporto, fino al 30 dicembre.  Il ministro si è impegnato affinché il MEF autorizzi necessariamente la continuazione di questa erogazione di contributo ‘organico covid’, organico aggiuntivo in virtù dell’emergenza. Nella riunione avuta sabato i dirigenti scolastici avevano manifestato lamentele poichéil contributo era inferiore rispetto allo scorso anno, una scelta dipesa dal Ministero dell’Economia. Il personale docente risulta vaccinato per più dell’80 %, mancano circa 200 persone (tra cui una quarantina per l’infanzia ed altrettante per la primaria). I docenti sono stati assegnati quest’anno  attraverso tutte le procedure degli incarichi, immissione in ruolo, supplenze annuali o a chiamata diretta da parte dei presidi. La sofferenza delle scuole è relativa ad una leggera  diminuzione dei posti in organico, coperto al 90%, alle volte basato su un decremento nei piccoli plessi scolastici. Le variabili sono tante.”

La dottoressa Stefania Saccone dell’Ufficio Scolastico reatino ci aveva precedentemente informato che tutto era stato fatto nei tempi. "C’è stata un’anomalia del sistema centrale, con cui si è lavorato quest’anno, che ha comportato dei ritardi dovuti a dei blocchi, però nel frattempo i docenti in ruolo sono stati tutti nominati, così come gli incaricati. Ora si sta procedendo alle nomine, sul canale covid e ordinario, per coprire i posti rimasti. Siamo molto in anticipo rispetto alle nomine fatte negli anni precedenti che slittavano addirittura a dicembre!"

15_09_21

condividi su: