Settembre 2020

SABATO 12 SETTEMBRE ALLE 17, "OSTINATA POESIA" VERSI DI CARLO GIACOBBE, CRISTIAN CONSILVIO, SAMUELE PAOLUCCI E DAVIDE SCORRETTI

Sabato 12 settembre 2020 h 17 LungoVelino Cafè, Via Salaria, 26, 02100 Rieti.

L'evento si terrà secondo le disposizioni ministeriali circa le misure di contenimento e gestione dell'emergenza epidemiologica SarsCovid-19 e nel pieno rispetto delle sensibilità individuali.

Posti disponibili limitati.

Per info e prenotazioni info@soleaitalia.com

mob. 392 300 9390

Ritroviamo CARLO GIACOBBI, autore con il quale abbiamo avuto il piacere di dialogare a
febbraio scorso.

Carlo è nato e cresciuto a Rieti ed ha manifestato, sin dalla prima giovinezza, interesse per la poesia, la letteratura, il teatro, la musica ed il canto. Scrive canzoni di musica pop. Ha collaborato insieme al Maestro Massimo Di Vecchio alla realizzazione di diversi cd musicali di musicali. Numerosi i premi e i riconoscimenti alla sua opera. Sabato leggerà alcuni inediti tratti da “ABITARE IL TRANSITO” di cui vi anticipiamo qualche verso:
“Indagare il fine di ogni cosa, questo poco
transito ad esempio; senza null’altro poter fare
che ritrovarsi a percorrere corridoi
che danno su porte, su altri corridoi, su altre porte
e cosi, di seguito…”

CRISTIAN CONSILVIO è nato e vive a Rieti. Laurea in giurisprudenza, si appassiona sin da subito alla lettera, alla musica e ad ogni forma di arte in genere, ma è con la poesia che instaura, sin da adolescente, un rapporto privilegiato attraverso il quale esprimere il suo mondo interiore. Ha partecipato a diversi concorsi raggiungendo in alcuni di essi importanti riconoscimenti. Sabato leggerà versi inediti, alcuni tratti dalla sua prima raccolta intitolata “L'anima di un sentimento”, altri ancora tratti dall’ ultima raccolta dal titolo “Cerchi Concentrici”.
Di seguito un estratto:
“… Tu non chiamarmi nero
io sono un uomo
e provo a guardarti negli occhi
per poterti perdonare…”

SAMUELE PAOLUCCI, 30 anni, è nato e cresciuto a Rieti . Inizia a scrivere negli anni delle scuole superiori, continuando poi senza mai tentare, ahinoi!, la pubblicazione. Partecipa attivamente a gruppi di lettura, , leggendo suoi versi e racconti, vincendo la sua proverbiale riservatezza. Fotografa e scrive per i giornali locali; il suo è uno sguardo attento e poetico. Sabato leggerà alcuni suoi versi inediti; qui un’anticipazione:

“…Qualcuno simile
A corpo che scrive

C’è se deve,
Deve se vuole,
vuole se fa…”

DAVIDE SCORRETTI, il più giovane, nasce 23 anni fa a Rieti. Una laurea in Storia Antica, ha partecipato a diversi incontri e festival. Scrive anche per una rivista sportiva, dirige una Web Radio, studia la chitarra. Sabato leggerà versi che appartengono alla raccolta che sta “faticosamente” componendo: “L’onorevole non va in vacanza mai”, ambientata nel corso dell’anno 1963, che racconta le esperienze di suo nonno Graziano, fedele autista di un noto avvocato e senatore della provincia di Rieti. Un estratto:
“…Un rettilineo e un cambio di marcia,
l’autista scuote la leva e la testa
davanti al potere così complesso
e diverso nelle sue scure forme…”

condividi su: