Febbraio 2019

SPORT

RUGBY, PRESENTATA L'ATTESISSIMA PARTITA DEL 6 NAZIONI U 20 CHE SI GIOCHERÀ A RIETI

rugby

Lo sport della palla ovale rappresenta, nella cultura cittadina, un traccia di orgoglio e lustro ed è per questo, che l’approdo a Rieti della partita Italia – Irlanda valevole per il 6 Nazioni U20, rende il territorio ben felice di accoglierla.
Il festoso passaggio inizia due giorni fa con l’arrivo ad Amatrice di azzurri ed azzurrini nel campo di Amatrice, dove ad attenderli c’era una folla di appassionati. Sono state la parole del Capitano ,Sergio Parisse, a colpire nel profondo: “La famiglia di mio padre è aquilana, ed a L’Aquila vivono i miei genitori e molti miei parenti. Conosco bene cosa significhi vivere la realtà di un terremoto e penso sia nostro dovere essere coerenti con i valori del nostro sport e impegnarci in prima persona per sostenere, anche solo con un gesto simbolico come questo allenamento, chi è stato colpito da una tragedia tanto grande. Il nostro sport insegna a rialzarsi da ogni difficoltà ed il desiderio di rialzarsi e rimettersi in gioco deve guidare tutte le persone toccate dal sisma del 2016”.

Questa mattina è stata la volta del CT Fabio Roselli, insieme all’accompagnatore FIR Paolo Granata, al capitano degli azzurrini Davide Ruggeri e al presidente del Comitato 6 Nazioni di Rieti, Maurizio Amedei nella sala della Fondazione Varrone di Rieti, che ha ricordato la crescita del movimento ovale Italiano, la voglia di fare un passo in avanti rispetto alla sconfitta subita con il Galles e ha ribadito più volte come sia un'emozione grande tornare a Rieti dopo la partita giocata con la Nazionale maggiore nel ’96.

La parola è poi andata a Roberto Lorenzetti, il vice presidente della Fondazione Varrone partner dell’evento, il quale ha sottolineato l’importanza di queste iniziative per la valorizzazione del territorio.

“Rieti ci ha regalato un’ottima accoglienza” ha aggiunto Paolo Granata, che ha tenuto ad elogiare le ottime strutture reatine.

Il saluto tutto nostrano è spettato al Sindaco di Rieti, Antonio Cicchetti che ha esortato a lavorare insieme verso un'unica direzione, parole riprese anche dal consigliere allo Sport Roberto Donati.

Il tema dell'accoglienza torna dal capitano Davide Ruggeri, grato alla città per l'affetto che ha saputo regalare alla selezione U20 italiana. Sull'esperienze di Amatrice e della visita all'ospedale San Camillo de Lellis il giovane capitano si è detto onorato di avervi preso parte in quanto anch'egli proviene da una piccola realtà come quella reatina. Il presidente del comitato organizzatore Maurizio Amedei ha ribadito come questa sia una “festa dello sport" e una manifestazione che può avvicinare Rieti all'affermarsi come Città europea dello Sport 2021, non mancando di ringraziare il Consigliere con delega allo sport Roberto Donati, il Sindaco Cicchetti per la disponibilità e la FIR per la fiducia riposta in Rieti e nelle sue capacità organizzative.

condividi su: