Marzo 2020

SALUTE

AVIS, ROSATI "CONTINUIAMO A DONARE SANGUE"

#escocoloperdonare

sanità

Mentre il mondo della sanità è soprattutto concentrato sull'emergenza Covid 19, le patologie comuni e diffuse non fanno sconti e continuano a richiedere grande attenzione, ora più che mai c'è bisogno di sangue nelle strutture sanitarie del nostro territorio. Gli appelli si susseguono fino a giungere a quelli territoriali, stavolta è il dott. Maurizio Rosati, responsabile area Sanitaria di AVIS Regionale Lazio e membro del Comitato Medico nazionale, a far giungere l'impellente richiesta attraverso un colloquio con la nostra redazione "La Regione Lombardia è una delle più virtuose tra i donatori di sangue, di solito è lei a distribuire l'eccedenza alla Sardegna, al Lazio, ora invece si trova in sofferenza poiché il consumo è maggiore di quanto raccolto sul suo territorio. Esistono malati di Covid, ma anche oncologici, emorragici, leucemici, persone che hanno bisogno di sangue. Lo stesso Presidente Giampietro Briola ha fatto un appello alla nazione sul TG 5 ieri sera,  un prolungamento del rallentamento della raccolta di sangue ed emoderivati metterebbe in difficoltà gli ospedali. I donatori di sangue hanno paura di recarsi nelle strutture sanitarie perché temono di essere contagiati ma in realtà il percorso della donazione è protetto e sicuro, vengono prese tutte le precauzioni anti Covid-19. Donare sangue non è pericoloso e serve molto per aiutare le persone che hanno bisogno di essere trasfuse. La campagna in tutta Italia partirà oggi, 13 marzo. #Escosoloperdonare è l' hashtag coniato per sottolineare che sei autorizzato a uscire di casa per donare. Quindi potete recarvi tutti i giorni al Centro Trasfusionale e nei centri di raccolta Avis comunali e provinciali-"

condividi su: