Aprile 2018

REGISTRO DI CLASSE

A ROMA LA FINALE DELLA STARTUPPER SCHOOL JAM

I futuri talenti dell’imprenditoria del Lazio

scuola

Premiati i futuri talenti dell’imprenditoria del Lazio al termine di una gara tra team di istituti superiori di tutto il Lazio per presentare il migliore progetto di business messo a punto dagli studenti. Manzella: “Una competizione fondamentale, che abitua i ragazzi a inventare, a fare impresa e a presentarsi agli imprenditori”.

 

Si è tenuta oggi presso la Sala Tirreno della Regione Lazio la finale regionale della Startupper School Jam, gara organizzata da Lazio Innova per conto della Regione, con lo scopo di selezionare il migliore business model tra quelli proposti dai ragazzi di 31 scuole superiori del Lazio che hanno partecipato all’iniziativa.

La Startupper School Jam – una delle nove azioni previste dal Programma Startupper School Academy, ideato per stimolare la propensione al fare impresa da parte degli studenti delle scuole superiori – era divisa in due parti: il 18 e il 19 aprile scorso si è tenuta una full immersion di due giorni presso gli Spazi Attivi di Bracciano, Colleferro, Civitavecchia, Ferentino, Latina, Rieti, Roma Casilina e Viterbo, durante la quale circa250 studenti (provenienti da 31 Istituti superiori della regione) sono stati coinvolti, attraverso workshop e tutoring, in attività di sviluppo delle idee imprenditoriali e hanno poi presentato, in team, i propri business model (in totale 49).

I migliori business model di ogni gara territoriale, o Jam, si sono qualificati per la finale di oggi durante la quale ciascun team ha avuto 5 minuti per presentare il proprio lavoro, prima che la commissione di valutazione procedesse alla premiazione.

Due quest’anno i premi: oltre al premio per la “Startupper School Jam” propriamente detta si è aggiunto anche quello per l’impatto e l’innovazione sociale dell’idea di business messo a disposizione dalla Human Foundation.

In palio, per Startupper School Jam, 1.500 euro per l’istituto superiore cui appartiene il team vincitore e 1.000 euro per i componenti del team stesso.

Per quanto riguarda il Premio Speciale, la Human Foundation supporterà e promuoverà l’idea imprenditoriale selezionata, mettendo a disposizione anche una consulenza gratuita.

“Il futuro di questa Regione  – ha detto ai ragazzi l’assessore regionale allo Sviluppo Economico, Gian Paolo Manzella, che ha partecipato oggi all’evento – si disegna a partire da oggi. Per questo sosteniamo la Startupper School Jam, una gara che quest’anno ha visto partecipare 250 giovani di 31 scuole di tutto il Lazio. Una competizione che li abitua a inventare, a fare impresa e a presentarsi agli imprenditori; quello che si fa da grandi, insomma. È un pezzo di una strategia che parte dalle scuole e arriva alle grandi imprese innovative, passando per le start up. E le idee viste oggi ci dicono che vale la pena continuare a seguire questi ragazzi e a investirci. Lo faremo”, ha concluso.

 

Alla finale regionale (“Competition Regionale”) di oggi sono arrivati in tutto 15 progetti, elencati qui di seguito in funzione dei vari Spazi Attivi in seno ai quali hanno vinto la jam territoriale:

Spazio Attivo Roma
Paghetta Smart, una app che permette di gestire le paghette settimanali dei ragazzi attraverso un sistema di alert e di monitoraggio – ISS J. V Neumann;
ISport, una applicazione che permette ai genitori di individuare lo sport più adatto per i propri bambini - ITCGS Paolo Toscanelli;

Spazio Attivo Viterbo

  • MovaAll, app che consente di abbattere le barriere architettoniche per ipovedenti – ITE Savi;
  • Medinet, sistema innovativo di archiviazione delle cartelle cliniche – Liceo Scientifico Paolo Ruffini;

Spazio Attivo Bracciano

  • Team For People, smart watch che consente di inviare alert per ipovedenti – Liceo Scientifico I. Vian;
  • SOS Baby, seggiolino con sensori che supportano i genitori nella cura dei bambini in macchina – IIS di Vittorio;

Spazio Attivo Rieti

  • Green4smartapp, un dispositivo per monitorare la vita delle piante – IIS C Rosatelli;
  • Digital Case, una cassetta di sicurezza con apertura digitale – IIS L di Savoia;

Spazio Attivo di Latina

  • Easy Booking School, applicazione che supporta la vita scolastica sia dal lato degli studenti che dei professori (prenotazione corsi, registro elettronico, ecc.) – IIS Campus dei Licei Ramadù – Polo Tecnico Economico;
  • Universit, portale multiservizi per studenti universitari – IIS Rosselli;

Spazio Attivo Civitavecchia

  • Alcol Sensor, sensore che permette di rilevare il tasso alcolemico dei ragazzi e applicare dispositivi di sicurezza alla guida – IIS G. Marconi;

Spazio Attivo Colleferro

  • Robot Mobile, un sistema di educazione innovativo per avvicinare i ragazzi alla robotica – IIS Cartesio ITIS Boole;
  • Easy Travel, sistema di monitoraggio per accedere al trasporto pubblico urbano – ITIS S Cannizzaro;

Spazio Attivo Ferentino

  • Make Eat Easy, app che supporta le persone con allergie alimentari garantendo un feedback sulla lista degli allergeni – IIS Nicolucci Reggio;
  • Home Actor, servizio di attori a domicilio per malati e persone disabili – Scuole annesse al Convitto Nazionale Regina Margherita.

 QUESTI I TEAM PREMIATI:

  • Due i vincitori a pari merito della competizione “Startupper School Jam”: Paghetta Smart e Make Eat Easy;
  • Vincitore del premio della Human Foundation: Alcol Sensor.

 

condividi su: