Giugno 2019

RIVOLTA IN CARCERE: RISSA TRA DETENUTI

sicurezza

(di Simone Vulpiani) Negli ultimi giorni la tensione all'interno dell'istituto penitenziario di Rieti è salita alquanto ed è culminata con una rissa tra detenuti di due opposte fazioni. Da una parte gli italiani e dall'altra i nigeriani che si sono affrontati a causa di screzi avvenuti proprio all'interno delle mura perimetrali della struttura. Segno che l'attenzione delle forze dell'ordine deve essere al massimo per scongiurare episodi simili. Una lotta fra poveri, tra gli ultimi dove la violenza e la" legge del più forte" regnano su tutto. Si sta forse andando incontro ad una ghettizzazione e alla conseguente lotta tra bande che è da tempo fenomeno diffuso negli States. Le "gang"così non offrono solo maggiore opportunità di delinquere agli affiliati ma rappresentano anche una sorta di famiglia che si unisce per offrire protezione. Questo si ripercuote evidentemente anche in carcere dove è difficile che questo legame possa spezzarsi anzi dove spesso si rafforza. E' importante che le istituzioni comprendano questo fenomeno per evitarlo in futuro. Intanto sono stati emessi provvedimenti di trasferimento che hanno colpito sia gli autori della violenza italiani che nigeriani. Provvedimenti che se non accompagnati da seri atti di prevenzione restano una panacea dei mali solo momentanea.

condividi su: