Giugno 2018

SALUTE

RISULTATI DELLA CAMPAGNA DI PREVENZIONE PER LA ROTTURA DELL'ANEURISMA AORTICO

400 cittadini esaminati, si replica a Magliano il 9 giugno

salute

Si è appena conclusa la terza edizione della Campagna di prevenzione per la rottura dell’aneurisma aortico “Un minuto che vale una vita” svoltasi a Rieti, presso la Sala dei Cordari. Oltre ai 40 medici reatini che hanno partecipato al convegno di aggiornamento sul trattamento dell’aneurisma, sono stati più di 400 i cittadini che tra sabato e domenica scorsi si sono sottoposti allo screening gratuito. Come sempre l’iniziativa è stata organizzata dall’Unità Operativa Complessa di Chirurgia Vascolare dell’Ospedale de’ Lellis, diretta dal professor Massimo Ruggeri e patrocinata dall’Azienda Sanitaria Locale di Rieti, dal Comune di Rieti, dalla Pastorale della Salute della Diocesi di Rieti, e dall’Ordine dei Medici di Rieti. Lo screening gratuito, rivolto ai cittadini di età superiore ai 60 anni, è stato eseguito attraverso un semplice ecocolordoppler dell’aorta addominale rendendo possibile la diagnosi precoce di una dilatazione aneurismatica dell’aorta addominale non conosciuta in 6 cittadini. La loro presa in carico presso l’Ospedale di Rieti consentirà l’instaurazione di un programma di follow-up ed esami diagnostici di secondo livello.

“La prevenzione– dichiara il professor Massimo Ruggeri – consente di arrivare ad una diagnosi precoce consentendo di eseguire un trattamento altrettanto precoce e risolutivo, annullando il rischio di rottura.”

 L’iniziativa verrà replicata anche a Magliano Sabina, presso  i locali del Comune,  sabato 9 giugno prossimo, consentendo ai medici della Sabina di partecipare al convegno di aggiornamento sull’aneurisma aortico,ed ai cittadini Sabina di sottoporsi gratuitamente allo screening.

 

 

 

condividi su: