Settembre 2021

RIFIUTI, LETTERA APERTA DI CITTADINANZATTIVA A ISTITUZIONI E CITTADINI

politica, raccolta differenziata

L'Assemblea Territoriale di CittadinanzAttiva Rieti, si rivolge alle istituzioni locali e ai cittadini di rieti sul tema importantissimo e vitale dei rifiuti, ciascuno per le proprie prerogative e responsabilità.

"Chiediamo, in particolare, che il Comune di Rieti renda di nuovo pubblico il Servizio di gestione rifiuti, creando una nuova società pubblica municipalizzata a cui trasferire il personale della società privata ASM Rieti S.p.a.. Solo così potrà finalmente essere regolarizzato il contratto di servizio ed estesa la raccolta differenziata spinta (almeno 65%) anche nel centro storico. 

Inoltre, con il coinvolgimento attivo dei cittadini e delle Organizzazioni civiche e di volontariato nel monitoraggio sulla corretta raccolta dei rifiuti, nella identificazione dei problemi e nella definizione dei programmi migliorativi, si potranno raggiungere livelli ancora più elevati di prevenzione e di materiali post consumo effettivamente avviati a riciclo, come richiesto dalle ultime direttive europee.

Chiediamo trasparenza su quanto realmente viene fatto circa la raccolta differenziata dei rifiuti e sugli obbiettivi che l'Amministrazione si prefigge anno dopo anno.

Riteniamo necessario e doveroso che venga stilato un rapporto annuale a disposizione dei cittadini e da illustrare in una conferenza pubblica nel corso della quale i cittadini stessi possono esprimere obiezioni e suggerimenti.

Informare, educare e responsabilizzare i cittadini, le nuove generazioni e le imprese, a scuola, nei luoghi pubblici di aggregazione e sui media, circa l’importanza della riduzione e corretta raccolta dei rifiuti, anche con la preziosa collaborazione dei “Volontari formatori di prossimità”, sarà un investimento per il futuro di questa città.

Quanto sopra, tenendo conto che l’arma vincente è individuare dei criteri “premianti”, come previsto in alcune Delibere comunali rimaste inattuate, a cominciare dalla riduzione della tassa sui rifiuti, ad esempio per coloro che effettuano il compostaggio dell’umido, o per chi riduce la quantità di rifiuti residui non riciclabili".

condividi su: